Add Impression
Network
Pubblica i tuoi prodotti
I professionisti chiedono misure per fronteggiare i danni economici del Coronavirus

I professionisti chiedono misure per fronteggiare i danni economici del Coronavirus

Il Governo studia interventi sulla cassa integrazione e provvedimenti a sostegno della liquidità delle imprese

Vedi Aggiornamento del 18/11/2020
Foto: kantver ©123RF.com
di Alessandra Marra
Vedi Aggiornamento del 18/11/2020
25/02/2020 - “In queste ore, nei prossimi giorni e forse nei prossimi mesi, i professionisti saranno costretti a rallentare e a ridurre le loro attività, o a fermarsi del tutto, per via del rischio di contrarre il virus, per via delle restrizioni emanate dal Governo e per via del sentimento, giustificato e logico, di paura che si diffonde tra la gente e tra la committenza”.
 
Lo dichiara il presidente Nazionale della Federazione Nazionale Architetti ed Ingegneri Liberi Professionisti (FNAILP) Pasquale Giugliano che lancia l’allarme sui rischi, anche economici, per i professionisti tecnici.
 

Professionisti e coronavirus: arginare i danni economici

Tra le misure per il contenimento della diffusione della malattia c’è la chiusura di tutte le attività economiche e sociali; FNAILP ha però messo in evidenza che mentre sono previste tutele nei confronti di dipendenti pubblici e privati (per i privati è prevista la cassa integrazione momentanea), per i liberi professionisti coinvolti sembrano non essere stati presi ancora provvedimenti.
 
La Federazione dei professionisti ha sottolineato che “da anni le libere professioni intellettuali sono state oggetto delle più gravi e mortificanti vessazioni mai applicate ai lavoratori, hanno subito attacchi che ne hanno diminuito fortemente la certezza di un futuro, hanno subito provvedimenti da macelleria sociale (per esempio il più grave di tutti: l’eliminazione delle tariffe minime per i lavori privati) divenendo di fatto l'unica categoria sociale che non gode più di nessun criterio di proporzionalità tra retribuzione e lavoro, così come invece avviene attraverso i minimi salariali o gli stipendi per tutto il resto dei lavoratori sia pubblici che privati.
 
Per questo FNAILP chiede al Governo di prendere provvedimenti per far fronte alla drammatica situazione economica che si aggiunge alla già precaria situazione in cui versa la categoria.
 
 

Coronavirus: in arrivo un decreto per le imprese

Il Governo è al lavoro per varare misure a sostegno di cittadini e imprese che sono state colpite dagli effetti del coronavirus.
 
Il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri ha dichiarato: “Abbiamo varato un decreto ministeriale con cui sospendiamo adempimenti e pagamenti dei tributi e delle ritenute fiscali per i cittadini e le imprese della “zona rossa" che stanno subendo conseguenze pesanti per il coronavirus. Una misura doverosa verso i cittadini ai quali siamo tutti molto vicini”.
 
“Inoltre, stiamo definendo una serie di misure ulteriori come la sospensione della rata dei mutui, interventi sulla cassa integrazione, e una serie di provvedimenti a sostegno della liquidità delle imprese dei settori più colpiti” ha concluso Gualtieri.
 
Per un confronto sulle ulteriori misure da adottare per tutelare il tessuto imprenditoriale del Paese, il Ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, ha convocato per oggi alle 16:00, presso il MiSE, i rappresentanti di Confindustria, R.E TE. Imprese, Alleanza Cooperative Italiane e Confapi per un confronto sulle misure da adottare per fronteggiare le conseguenze derivanti dal Coronavirus sul sistema produttivo del Paese. Per il momento il Governo non ha convocato rappresentanti dei professionisti. 
 
Add Impression Add Impression
Imposta la nazione di spedizione

La scelta della nazione consente la corretta visualizzazione dei prezzi e dei costi di spedizione