Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Bonus facciate: ammessi privati, imprese e professionisti non forfetari
NORMATIVA Bonus facciate: ammessi privati, imprese e professionisti non forfetari
RISPARMIO ENERGETICO

Schermature solari con piante, sono agevolate?

di Alessandra Marra

L’Enea spiega la fattibilità dell’intervento e a quali detrazioni fiscali accede

Vedi Aggiornamento del 14/02/2020
Commenti 5172
Foto: Katarzyna Bialasiewicz ©123RF.com
11/02/2020 – Le schermature solari costituite da piante usufruiscono di qualche agevolazione fiscale legata ai bonus casa?
 
Alla domanda risponde l’Enea nella Guida pratica alla ristrutturazione e riqualificazione energetica degli edifici per amministratori di condominio in cui elenca una serie di interventi che coinvolgono i condomini e le relative agevolazioni a cui tali interventi accedono.
 
 

Schermature solari con vegetazione: ok solo al bonus verde  

L’uso delle piante per l’ombreggiamento di spazi esterni, di superfici finestrate e di logge e balconi, non usufruisce né del bonus ristrutturazione né dell’ecobonus.
 
L’intervento permette esclusivamente di accedere al bonus verde del 36% per i lavori di manutenzione degli spazi verdi comuni degli edifici condominiali.

Per l'Enea accedono all'agevolazione: piante in vaso (sia a sviluppo verticale che a cespuglio), piante rampicanti e piante rampicanti su supporto orizzontale per pergolati.
 
Ricordiamo che il bonus verde prevede una detrazione Irpef del 36% delle spese sostenute per interventi di sistemazione a verde degli immobili ad uso abitativo, con un limite massimo di spesa di 5.000 euro e una detrazione massima di 1.800 euro. La detrazione va ripartita in 10 quote annuali.
 

SCARICA LA GUIDA EDILPORTALE AL BONUS VERDE
 

Progettazione di schermature solari con piante: cosa considerare

L’Enea dà alcuni suggerimenti per la progettazione dell’intervento; suggerisce, ad esempio, di utilizzate piante decidue, al fine di evitare il surriscaldamento estivo, consentendo tuttavia il guadagno solare durante i mesi invernali.
 
Tuttavia, l’Enea consiglia di valutare la percentuale di superficie finestrata da oscurare o la presenza di altre aperture con diverso orientamento, in modo da limitare i problemi derivanti da una riduzione dell’illuminazione naturale.
 
Infine, sottolinea che l’efficienza dell’intervento dipende dalla tipologia di pianta e da come viene collocata
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Architetture e cantieri in Liguria, quali scenari si aprono? Partecipa