Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Coronavirus e edilizia, il committente deve pagare i lavori già eseguiti
NORMATIVA Coronavirus e edilizia, il committente deve pagare i lavori già eseguiti
LAVORI PUBBLICI

Coronavirus, la filiera dell’edilizia chiede misure straordinarie

di Alessandra Marra

Garantire pagamenti immediati per gli appalti, estendere gli ammortizzatori sociali e sospendere i tributi

Vedi Aggiornamento del 10/04/2020
Commenti 13200
Foto: Dmitry Kalinovsky©123RF.com
12/03/2020 – Garantire pagamenti immediati per gli appalti pubblici in corso di esecuzione, estendere gli ammortizzatori sociali, sospendere tutti gli adempimenti e i tributi e garantire liquidità alle imprese.
 
Queste le 4 azioni immediate per far fronte alla grave crisi economica dovuta al diffondersi del virus Covid-19 che chiede di mettere in atto la filiera dell’edilizia (Ance, Alleanza delle cooperative, Anaepa Confartigianato, Casartigiani, Claai, Cna costruzioni e Confapi Aniem).
 
 

Emergenza coronavirus: le 4 azioni immediate

Per prima cosa le organizzazioni di settore chiedono di ampliare i limiti e le possibilità di utilizzo degli ammortizzatori sociali ai lavoratori del settore di tutto il territorio nazionale per l’anno in corso.
 
Inoltre, chiedono la sospensione di tutti gli adempimenti e versamenti tributari, previdenziali e assistenziali in scadenza.
 
Un'altra misura utile sarebbe garantire liquidità alle imprese con una moratoria effettiva di tutti i debiti a sostegno della liquidità delle imprese, ma anche con l’attivazione immediata, entro marzo, e ampliamento del raggio di azione della sezione edilizia del Fondo di garanzia Pmi, bloccata da quasi un anno.
 
Infine, ove sia possibile proseguire le attività in piena sicurezza e comunque assicurando l’ordinato svolgimento dei lavori, garantire pagamenti immediati, per gli appalti pubblici in corso di esecuzione, fino alla cessazione dello stato di emergenza con obbligo di adozione mensile di Stato di Avanzamento Lavori (Sal), e immediata partenza dei lavori già aggiudicati.

Probabilmente alcune delle richieste della filiera edile troveranno posto nel decreto che sarà varato domani contenente le misure economiche, per un valore di 12 miliardi di euro, per l'emergenza coronavirus.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Il Coronavirus stravolge il lavoro. Come uscirne? Partecipa