Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sismabonus 110% anche per interventi di riparazione o locali
RISTRUTTURAZIONE Sismabonus 110% anche per interventi di riparazione o locali
NORMATIVA

Antincendio, dal 29 aprile in vigore le nuove norme per asili nido

di Alessandra Marra

La RTV si applica ai nidi con più di 30 occupanti. Il piano di emergenza deve tener conto degli specifici ausili per l’evacuazione dei bambini

Vedi Aggiornamento del 09/02/2021
Commenti 10622
Foto: ambrozinio©123RF.com
16/04/2020 – Il prossimo 29 aprile entreranno in vigore le nuove regole verticali per la prevenzione incendi negli asili nido.

È stato pubblicato, infatti, in Gazzetta Ufficiale il DM 6 aprile 2020 che disciplina le procedure da seguire in alternativa alle specifiche norme tecniche di prevenzione incendi di cui al DM 16 luglio 2014.
 

Prevenzione incendi per asili: cosa prevede la RTV

Il DM si applica agli asili nido con numero di occupanti superiore a 30 che hanno come occupanti bambini di età compresa tra i 3 ed i 36 mesi.
 
Il provvedimento classifica gli asili in relazione alla massima quota dei piani. Le aree dell'attività sono classificate in base alla presenza di bambini o di uffici o servizi.
 
La valutazione del rischio di incendio deve tenere conto della vulnerabilità e delle capacità motorie, che non consentono di raggiungere autonomamente un luogo sicuro, nonché delle condizioni di permanenza dei bambini nella struttura (es. in culla, nei lettini), soprattutto ai fini della progettazione del sistema di esodo e della gestione della sicurezza antincendio.
 
 

Antincendio asili nido: gestione e strategia antincendio

La RTV prevede che nelle aree in cui sono presenti i bambini, l’affollamento sia pari al numero massimo di occupanti previsto. Inoltre, deve essere prevista segnaletica di sicurezza a pavimento finalizzata ad indicare le vie d’esodo fino al luogo sicuro in ogni condizione di esercizio dell’attività.
 
Viene prescritto che nel piano di emergenza si dovrà tenere conto dell’eventuale impiego di specifici ausili, anche carrellati, per l’evacuazione dei bambini e che tutto il personale addetto all’attività dovrà ricevere formazione antincendio specifica.
 
Infine, viene specificato che l’attività deve essere dotata di misure di rivelazione ed allarme di livello IV.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui