Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110%, come aprire il cantiere con un buon progetto e in tempi brevi
PROFESSIONE Superbonus 110%, come aprire il cantiere con un buon progetto e in tempi brevi
PROFESSIONE

600 euro ai professionisti, Inarcassa paga dopo Pasqua

di Rossella Calabrese

La Cassa di Previdenza di Ingegneri e Architetti procederà al primo step delle richieste di pagamento del bonus pervenute dal 1° al 6 aprile

Vedi Aggiornamento del 08/06/2020
Commenti 6284
Foto: Viktor Zadorozhniy © 123rf.com
10/04/2020 - Alla luce di quanto stabilito dal DL Liquidità, Inarcassa ha deciso di procedere al primo step delle richieste di pagamento del bonus di 600 euro, pervenute dal 1° al 6 aprile, a favore degli ingegneri e architetti liberi professionisti che ne hanno fatto correttamente richiesta. Saranno progressivamente liquidate tutte le domande che perverranno fino al 30 aprile.
 
Il presidente Santoro ha ribadito “la necessità di andare avanti: Inarcassa non lascerà indietro nessun iscritto. I pagamenti saranno rilasciati a seguire le festività pasquali”.
 
È arrivata nella serata di oggi la comunicazione che gli iscritti ad Inarcassa attendevano con impazienza da ieri, dopo la pubblicazione in Gazzetta del Decreto Liquidità che ha creato scompiglio tra gli iscritti alle 20 Casse di Previdenza private.
 

600 euro ai professionisti, cosa prevede il DL Liquidità

L’articolo 34 del Decreto Liquidità (DL 23 dell’8 aprile 2020) dispone che, ai fini del riconoscimento dell’indennità di cui all’art. 44 del DL Cura Italia (DL 18 del 17 marzo 2020), i professionisti iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria devono intendersi non titolari di trattamento pensionistico e iscritti in via esclusiva.
 
Questo articolo “ha costretto le Casse di previdenza a rivedere e sospendere l’erogazione dei 600 euro, il bonus, che dopo tanti confronti e battaglie, era stato ‘aperto’ anche ai professionisti iscritti agli Enti di previdenza privati” - spiegava ieri il presidente dell’Associazione degli Enti previdenziale privati e privatizzati (Adepp), Alberto Oliveti.
 
Le Casse ex Dlgs 509/1994 e Dlgs 103/1996 hanno quindi deciso un indirizzo comune: far completare le domande con un’ulteriore autocertificazione e predisporre, in tempi rapidi, l’invio dei bonifici.
 
E infatti la Cassa Geometri già ieri ha fatto sapere che “all’interno del Servizio INDENNITA’ COVID-19 presente nell’AREA RISERVATA è possibile integrare la domanda con l’ultima dichiarazione richiesta dall’art. 34 del DL 23/2020”.
 


600 euro ai professionisti, Inarcassa paga dopo Pasqua

Diversa è la situazione degli ingegneri e degli architetti: Inarcassa, a differenza delle altre Casse, impone già l’iscrizione in via esclusiva. Infatti, “l’assoggettamento ad altra forma di previdenza obbligatoria” - si legge all’art. 7 dello Statuto - “comporta l’esclusione dall’iscrizione a Inarcassa”.
 
Quindi, Inarcassa non richiederà agli ingegneri e architetti l’invio di ulteriori autocertificazioni ma procederà con l’erogazione del bonus di 600 euro.
 
Infine, sempre oggi il Consiglio di Amministrazione di Inarcassa ha deliberato di predisporre la rendicontazione dei pagamenti effettuati ed attivare le richieste di rimborso al Ministero del lavoro e delle politiche sociali, ai sensi dell’articolo 5 del DM 28 marzo 2020 e fino a diversa comunicazione da parte dei Ministeri Vigilanti.


Il Coronavirus cambia le nostre abitudini e ridefinisce tempi e strumenti del nostro lavoro. Come si stanno modificando le attività dei progettisti? Cosa non riusciamo a fare e cosa, invece, facciamo meglio? PARTECIPA AL SONDAGGIO

 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, come sta andando e cosa ci aspetta? Leggi i risultati