Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus: condomìni, edifici plurifamiliari ed ex Iacp avranno più tempo per i lavori
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus: condomìni, edifici plurifamiliari ed ex Iacp avranno più tempo per i lavori
AZIENDE

Attici in piena luce

di FAKRO

FAKRO: Le tecnologie costruttive contemporanee facilitano il recupero degli edifici esistenti

14/05/2020 - La valorizzazione del patrimonio edilizio storico è una delle chiavi di volta del processo di trasformazione urbana che interessa tutte le principali città europee, e Vienna non fa eccezione. Ex capitale del più grande impero continentale, la città ottocentesca si espanse fuori dalle mura con grandi edifici residenziali a cortina in stile eclettico che, dal basso verso l’alto, erano occupati dagli appartenenti alle diverse classi sociali.

Un tempo riservati alle persone meno abbienti, i sottotetti sono oggi considerati una soluzione residenziale molto ambita. Le leggere strutture portanti in legno permettono infatti una maggiore flessibilità nella ri-progettazione degli ambienti abitati, secondo una concezione moderna che predilige la fluidità e la luminosità degli spazi abitati.
 
La riqualificazione dell’edificio all’angolo fra Auerspergstrasse e Doblhoffgasse, situato a pochi passi dagli splendidi palazzi del Ring, è un esempio delle potenzialità offerte dagli appartamenti a mansarda. Si tratta del più antico esempio di architettura viennese in stile germanico antico, caratterizzato da facciate in mattoni rossi e da coperture spioventi.
 
Curati dallo studio Timo Huber + Partner Architekten, gli interni dal design contemporaneo si inseriscono magnificamene in un contesto dominato da marcate reminiscenze del passato. Si tratta di cinque lussuosi attici che, sfruttando l’elevata pendenza delle falde, si estendono in verticale con generosi soppalchi.

Lo stile è unitario e semplice, quasi minimalista: preziosi pavimenti in parquet a doghe larghe, candide pareti inclinate e grandi vetrate che inondano di luce naturale. Illuminare i soppalchi e aprire le visuali verso il suggestivo panorama dei tetti del centro della città è stata la principale sfida progettuale.
 
“Oltre a offrire splendide vedute verso l’esterno, le finestre da tetto con vetrate speciali inondano di luce tutti gli ambienti, compresi i soppalchi – afferma l’arch. Nikolaus Waltl. La personalizzazione è stata condotta in collaborazione con FAKRO, il solo produttore che è stato in grado di mettere a nostra disposizione soluzioni fuori standard, idonee alla nostra casistica.”
 
Le finestre da tetto sono infatti sormontate da vetrate fisse, che si allungano verso la sommità della falda dando origine a suggestive “lame” di luce all’interno degli attici e che, all’esterno, scandiscono il volume della copertura in coerenza con le geometrie delle facciate.  
 
“Questi elementi trasparenti dalle dimensioni straordinarie creano collegamento fra tradizione e modernità – spiega Walter Danklmeier dell’impresa edile Obenauf. L’installazione è stata un evento spettacolare: le speciali strutture in vetro, preassemblate sopra le finestre da tetto FAKRO, sono state sollevate con una gru a circa 25 metri d’altezza.”
 
Gli attici offrono una soluzione intelligente e pratica per soddisfare le esigenze degli abitanti. Allo scopo sono stati realizzati telai metallici lunghi 6 m, nei quali sono state inserite le finestre da tetto FAKRO – nella parte inferiore, per permettere l’apertura dell’anta - e le vetrate fisse alte 4,60 m - nella parte superiore, che illuminano i soppalchi.
 
“A Vienna l’architettura storica spesso richiede soluzioni speciali per le finestre da tetto - conclude Carsten Nentwig, Amministratore delegato di FAKRO Austria. Nel caso del palazzo in Doblhoffgasse, architetti, impresa e produttore hanno collaborato fin dall’inizio del progetto per una realizzazione unica al mondo.”
 
Finestre da tetto con doppia apertura
La personalizzazione della soluzione per i nuovi attici a Vienna è frutto del lavoro di squadra fra progettisti, tecnici dell’impresa e l’ufficio tecnico FAKRO. Complessivamente sono state installate:
 
- 13 finestre da tetto FPU P5 preSelect (dimensioni 940 x 1.400 mm), preassemblate alle strutture speciali vetrate;
- 3 finestre da tetto FEU L3 P2 (dimensioni 940 x 1.400 mm).
 
Le finestre da tetto FAKRO FPU P5 preSelect sono soluzioni di altissima qualità, equipaggiate con innovative cerniere che permettono all’anta di aprirsi sia a vasistas (fino a 35°, per facilitare il libero avvicinamento alla finestra aperta), sia a bilico (rotazione di 180° per agevolare la pulizia del vetro esterno).

La maniglia è situata sul lato inferiore dell’anta, mentre il pulsante preSelect che consente la selezione del tipo di apertura è montato dalla parte laterale interna del telaio. L’insieme garantisce la massima stabilità dell'anta sia nella rotazione attorno al perno, sia nella sospensione statica.

I telai sono realizzati con legno di pino di prima scelta protetto con vernice poliuretanica, per proteggerlo dal sole e dalla pioggia. Grazie ai vetri U3 ad alte prestazioni le finestre da tetto FPU P5 preSelect presentano un’elevata trasmittanza termica complessiva (Uw = 0,97 W / m2K) e un notevole abbattimento acustico (Rw = 37 dB),

Le parti esterne a vista sono state rifinite nel colore “grigio ombra” (RAL 7022) che contraddistingue anche i telai metallici che sostengono le vetrate. Le superfici trasparenti apribili e fisse esposte a sud sono inoltre protette da tende avvolgibili esterne, anch’esse di produzione FAKRO, dotate di automazione elettrica e comando a distanza FAKRO Z-Wave con cablaggi integrati nei telai metallici.

FAKRO su Edilportale.com
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, come sta andando e cosa ci aspetta? Leggi i risultati