Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110%, spunta l’ipotesi di estenderlo al 2022
NORMATIVA Superbonus 110%, spunta l’ipotesi di estenderlo al 2022
FOCUS

Cappotti, caldaie e fotovoltaico, prodotti e sistemi che ottengono il superbonus 110%

di Alessandra Marra

Le caratteristiche tecnologiche degli interventi per la riqualificazione energetica di condomini e abitazioni unifamiliari

Vedi Aggiornamento del 28/05/2020
Commenti 101504
Foto: seregalsv 123RF.com
22/05/2020 – Dal prossimo 1° luglio sarà più conveniente realizzare interventi di riqualificazione energetica in condominio o nelle case unifamiliari grazie al superbonus del 110% introdotto dal Decreto Rilancio.

SCOPRI TUTTI I DETTAGLI DEL SUPERBONUS 110%
 

Riqualificazione energetica: le caratteristiche degli interventi 

Per ottenere il superbonus 110% è necessario eseguire lavori importanti di riqualificazione energetica degli edifici che coinvolgano l’isolamento termico dell’involucro mediante:
- cappotto termico;
- caldaie a condensazione; 
impianti a pompa di calore;
-  sistemi ibridi;
- sistemi di microcogenerazione.
 
Potranno usufruire del superbonus 110%, congiuntamente ad uno dei maxi-interventi di riqualificazione energetica, anche:
-  impianti solari fotovoltaici e sistemi di accumulo;
- infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici;
- tutti gli altri interventi di efficientamento energetico già agevolati dall'ecobonus. 

Gli interventi dovranno rispettare i requisiti minimi previsti per gli edifici dal DM 26 giugno 2015 e i materiali isolanti utilizzati devono rispettare i Criteri Ambientali Minimi - CAM (di cui al DM 11 ottobre 2017).
 
I lavori devono anche assicurare il miglioramento energetico dell’edificio da dimostrare con l’attestato di prestazione energetica (APE).
 

Superbonus 110% per l’isolamento involucro

Gli Interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro dell’edificio per oltre il 25% della superficie disperdente lorda.
 

Sistemi per l’isolamento a cappotto

Per assicurare un adeguato isolamento termico dell’involucro si può optare per l’isolamento a cappotto, ovvero un sistema di coibentazione per facciate basato su elementi isolanti prefabbricati (ad esempio lana di roccia o di lana di vetro) che vengono applicati sulla parete esterna mediante incollaggio, oppure mediante un ulteriore fissaggio meccanico con tasselli, e che vengono rivestiti con uno o più strati di rasatura.


In alternativa alle soluzioni già assemblate, si può optare per l’inserimento di vari strati isolanti ( come pannelli, lastre ecc) che permettano di raggiungere valori di trasmittanza termica delle pareti perimetrali estremamente bassi e migliorare il comfort termico della casa.

Tra questi ci sono: 

Pannelli e lastre termoisolanti polimeriche

 

Pannelli e lastre termoisolanti in legno e sughero


Pannelli e lastre termoisolanti in fibre minerali

Feltri termoisolanti in fibre minerali


Feltri termoisolanti in legno e sughero

 

Feltri termoisolanti in materiali sintetici


Pannelli e feltri isolanti naturali per la bioedilizia


Isolanti sfusi


Sostituzione impianti di riscaldamento

La sostituzione degli impianti deve prevedere come classe di efficienza finale almeno la classe A. 
 

Caldaie a condensazione 

Permettono di recuperare il calore dei gas combustibili presente nei fumi di scarico per riscaldare l'acqua utilizzata per l'impianto di riscaldamento e consentono un notevole risparmio energetico
 

Caldaie a pompa di calore 

Sono apparecchiature che prelevano calore da un ambiente e, innalzandone la temperatura, lo rendono disponibile ad un ambiente più caldo. Per far avvenire questo processo, opposto a quello spontaneo in cui il calore si trasferisce da un corpo più caldo a uno più freddo, le pompe di calore consumano una certa quantità di energia che può essere fornita, a seconda della tecnologia impiegata, sottoforma di energia elettrica oppure di gas. 



Sono agevolati anche:


Impianti di microcogenerazione

Impianti geotermici

Impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo

Tali impianti permettono la produzione di energia trasformando le radiazioni solari in elettricità direttamente e senza l’utilizzo di alcun combustibile. Un impianto fotovoltaico è, generalmente, costituito da un generatore, da un sistema di condizionamento e controllo della potenza (inverter), da un sistema di monitoraggio dell'impianto e dall'eventuale sistema di accumulo dell’energia.


Colonnine di ricarica elettriche 

Permettono di caricare veicoli elettrici in connessione a casa propria e in parcheggi privati,



Cosa ne pensi? Esprimi la tua opinione nella discussione dedicata al Superbonus 110%.


Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
Gianluca Bernacchia

Questa norma è un bluff perché credo che la utilizzeranno in pochi. Lo stato cerca sempre di buttare fumo negli occhi per farsi bello. In tutto questo devi trovare l'impresa che farà i lavori che accetterà il credito (e che quindi farà da banca per lo stato !), poi eventualmente l'istituto di credito eventuale dopo l'impresa. La gente ora ha bisogno di riprendere a lavorare e guadagnare e non sicuramente a rimettersi a posto casa.