Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, confermati i tempi più lunghi per condomìni, edifici plurifamiliari e case popolari
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus, confermati i tempi più lunghi per condomìni, edifici plurifamiliari e case popolari
PROFESSIONE

Professionisti, la Puglia stanzia 125 milioni di euro per la ripartenza

di Rossella Calabrese

La Regione lancia Start, una misura di sostegno al reddito di ordinistici, autonomi e collaboratori. Bando il 4 giugno

Vedi Aggiornamento del 10/07/2020
Commenti 23585
27/05/2020 - Per i professionisti e le Partite Iva a basso reddito, la Regione Puglia ha messo a punto ‘START, sostegno al reddito per la ripartenza’, una misura straordinaria a fondo perduto da 125 milioni di euro.
 
Attraverso la riprogrammazione dei fondi europei, la Regione ha approvato la manovra economica anti Covid 19 da 750 milioni di euro, che comprende la misura destinata ai lavoratori autonomi, partite IVA e professionisti che, a causa del lockdown, si sono impoveriti e sono in difficoltà con la ripartenza.
 

Professionisti, la Puglia stanzia 125 milioni di euro

La platea beneficiaria della misura START riguarderà:

- professionisti e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa: in tale categoria rientra il numeroso popolo delle partite IVA costituito da lavoratori autonomi iscritti alla gestione separata INPS e privi di tutela da parte del sistema privatistico delle professioni riconosciute (25 mila circa);

- professionisti iscritti alle casse di previdenza che, peraltro, sono stati dimenticati dal Decreto Rilancio (35 mila circa).


“Una boccata di ossigeno concreta per circa 60 mila pugliesi la cui soglia reddituale è sotto i 20 mila euro - ha commentato il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano - è una misura inedita e importante che caratterizza l’impianto della manovra socioeconomica del Governo regionale. La nostra attenzione si è soffermata soprattutto su tre importanti livelli: le fragilità assolute, le partite IVA, i professionisti a basso reddito dimenticati. (complessivamente in ambito sociale sono stati stanziati 141 milioni di euro) e le imprese. In questo modo - ha concluso Emiliano - possiamo dire che nessuno è stato lasciato da solo”.

L’Avviso sarà pubblicato il 4 giugno e sarà "molto semplificato per consentire la più veloce erogazione delle risorse ai beneficiari” - ha aggiunto la consigliera del Presidente Titti De Simone.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui