Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, quando è agevolabile il consolidamento di opere esterne al sedime dell’edificio
RISTRUTTURAZIONE Superbonus, quando è agevolabile il consolidamento di opere esterne al sedime dell’edificio
SICUREZZA

Sicurezza nei cantieri, RPT: ‘limitare le responsabilità dei professionisti’

di Alessandra Marra

I Tecnici scrivono alla Ministra Catalfo: rivedere i compiti dei coordinatori per la sicurezza ed escludere la responsabilità penale e civile

Vedi Aggiornamento del 23/07/2020
  Commenti 10077
Foto: Bialasiewicz ©123RF
14/05/2020 – Limitare le responsabilità dei professionisti tecnici impegnati nelle attività di sorveglianza dei cantieri mobili e rivedere i compiti dei coordinatori per la sicurezza, escludendoli dalla responsabilità penale e civile per il mancato adempimento delle misure anti-contagio da Covid-19.
 
A chiedere di chiarire ed esplicitare questo aspetto la Rete delle professioni Tecniche (RPT) che ha scritto una nota alla Ministra del Lavoro On. Nunzia Catalfo, illustrando le pericolose implicazioni per i professionisti del principio di considerare il contagio da Covid-19 quale infortunio sul lavoro.
 

Sicurezza cantieri e Protocollo anti Covid-19: il ruolo del Coordinatore per la sicurezza

Secondo RPT, il Protocollo allegato al DPCM 26 aprile 2020 nasconde criticità pericolose per i tecnici in quanto vengono attribuiti ai Coordinatori per la sicurezza compiti che esulano da quanto previsto dalla normativa primaria in materia, e cioè il DLgs 81/2008.  
 
Il Protocollo, infatti, affida al CSE il compito di attestare:
- il mancato espletamento nei termini dell’ordine di DPI nel caso di lavorazioni che impongano distanze interpersonali inferiori al metro;
- l’impossibilità di consumare pasti mantenendo specifiche distanze;
- l’impossibilità di riorganizzare il cantiere ed il relativo cronoprogramma delle lavorazioni nel caso di un accertato caso di COVID-19 e della necessità di quarantena per tutti i lavoratori che abbiano avuto contatto con esso;
-l’impossibilità di reperire strutture recettive disponibili laddove sia previsto il pernotto ed il dormitorio non abbia caratteristiche minime di sicurezza previste;
- l’indisponibilità di approvvigionamento di materiali, mezzi, attrezzature, maestranze funzionali alle specifiche attività del cantiere.
 
Ciò appare un profilo di illegittimità in quanto i compiti del CSE, fissati da norme di rango superiore, in primis il D.Lgs.81/2008 e il D.Lgs. 50/2016, non comprendono quanto previsto nel protocollo. Infatti, l’appaltatore è interamente ed unicamente responsabile dell’organizzazione di mezzi, attrezzature, maestranze, forniture e quant’altro in cantiere.
 

Per i Tecnici, la funzione del Coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione (CSE) assume i compiti di “alta vigilanza” in quanto l’obbligo di vigilare sull’operato dei lavoratori è affidato, com’è ovvio, al Datore di lavoro, al dirigente ed al preposto. Pertanto, tale previsione è in contrasto con le norme vigenti.
 
Di conseguenza, RPT evidenzia la necessità di escludere la responsabilità penale e civile dei CSP e dei CSE, in forza della peculiarità della pandemia in atto (COVID-19), intesa come evenienza esogena rispetto all’attività di cantiere.
 

Sicurezza cantieri: intervenire sulla normativa  

In forza dell’esperienza maturata con la pandemia in atto, RPT richiede di mantenere, anche dopo la fine dell’emergenza, la possibilità di sviluppare in modalità FAD tutta l’attività formativa in materia.
 
Per migliorare la sicurezza nei luoghi di lavoro, i Tecnici ribadiscono la necessità che l’azione di controllo nei cantieri, altrettanto importante quanto la prevenzione, venga attribuita ad un unico ente, ottimizzando così risorse umane ed economiche attualmente disperse in più enti, che operano nello stesso settore e con gli stessi obiettivi.
 
Infine, richiedono una revisione del D.Lgs. 81/2008, eliminando le criticità maturate ed ottimizzandone l’efficienza e l’efficacia.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus e bonus edilizi, come sta andando e cosa prevedi per il futuro? Leggi i risultati