Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Testo Unico Edilizia, ecco il testo aggiornato
NORMATIVA Testo Unico Edilizia, ecco il testo aggiornato
MERCATI

Qual è il ruolo dell’architetto nell’era post Covid secondo gli italiani?

di Alessandra Marra

Ricerca Makno per il Cnappc: il progettista è la figura strategica alla quale affidare la pianificazione e lo sviluppo urbano post pandemia

Vedi Aggiornamento del 17/09/2020
Commenti 7984
Foto: Amirul Syaidi 123RF.com
18/08/2020 – Qual è il valore sociale dell’architetto e la percezione del suo ruolo in relazione alla futura definizione degli spazi nell’era post pandemia?
 
Alla domanda ha risposto la ricerca che il Consiglio Nazionale Architetti Pianificatori (CNAPPC) ha commissionato alla società MAKNO che già nel 2018 aveva pubblicato il primo rapporto. In questo caso, però, il rapporto si concentra sull’eccezionale situazione dovuta alla pandemia e sulla necessita` di adeguare i diversi spazi dell’abitare a nuove esigenze di salute, benessere e sicurezza.
 

Il ruolo dell’architetto nell’era post Covid

La ricerca conferma il valore sociale dell’architetto e, al contempo, evidenzia la crescita dell’importanza che i cittadini attribuiscono al suo ruolo. L’architetto, infatti, viene visto come artefice della costruzione del futuro delle citta` e nelle citta`: la figura strategica alla quale affidare la pianificazione e lo sviluppo urbano post Covid
 
Per il 60,1% del campione il territorio in cui si abita dovrebbe "svilupparsi con un grande progetto a lungo termine" e per questo c’è bisogno di architettura e di architetti.
 
 
In più, circa un terzo del campione ritiene che l’architetto possa avere responsabilità ‘politiche’, di decisione nell’interesse pubblico; essere, dunque, una figura che guida il cambiamento.
 
Cresce l’interesse (51% contro il 34% del 2018) ad avere più informazioni sul mondo degli architetti e dell’architettura, così come il desiderio (oltre il 60%) di essere coinvolti in processi partecipativi nell’ambito delle attività di progettazione, per quartieri e citta`, degli architetti e degli urbanisti.
 
Sul modo di vivere dopo il Covid-19 l’opinione è spaccata nettamente fra chi si aspetta grandi cambiamenti (il 42%) e chi pensa che l’emergenza si risolverà` portando solo pochi cambiamenti (47%); solo un 8% pensa che tutto tornerà come prima. In questo scenario, per oltre il 22% del campione, la figura dell’architetto conquista una centralità ancora maggiore.
 

Le caratteristiche di un buon architetto

Nella percezione comune un ‘buon architetto’ deve avere qualità come la creatività e comprensione dei problemi sociali.
 
Quest’ultimo aspetto, in particolare, è imprescindibile: l’architetto deve saper ascoltare e orientare il suo intervento alle soluzioni necessarie per dare risposte ai bisogni reali della società.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
gino

il ruolo dell'architetto hahahahahahahahahahahahahaha


x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, si parte col piede giusto? Leggi i risultati