Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Equo compenso dei professionisti, via libera della Camera
PROFESSIONE Equo compenso dei professionisti, via libera della Camera
NORMATIVA

Superbonus 110%, quando conviene puntare su un impianto a pompa di calore?

di Alessandra Marra

Nel webinar Edilportale i suggerimenti per valutare la situazione di partenza dell’edificio-impianto

Vedi Aggiornamento del 23/10/2020
  Commenti 25722
29/09/2020 – Quando conviene sostituire l’impianto di riscaldamento esistente con un impianto a pompa di calore? Cosa occorre considerare nella scelta? Quale compito ha il professionista che valuta la situazione di partenza?
 
Queste alcune domande a cui è stata data risposta nel sesto webinar sul Superbonus 110%, organizzato da Edilportale con la collaborazione di Samsung Climate Solutions, brand di Samsung, che ha permesso di comprendere meglio il funzionamento e i requisiti che gli impianti a pompa di calore devono assicurare per poter fruire dell’agevolazione al 110%.
   

Rivedi il video dell'evento 

 

Superbonus 110%: cosa valutare in una pompa di calore

L’Ingegner Roberto Nidasio, Project Leader del CTI, ha evidenziato i vantaggi che una pompa di calore assicura; tra questi: l’efficienza, la possibilità di estrarre energia dall’ambiente (aria esterna, acqua o terreno) considerata rinnovabile e la possibilità di ottenere anche il raffrescamento.
 
In più, la pompa di calore permette di essere utilizzata in abbinamento alle fonti di energia rinnovabile (impianti fotovoltaici e sistemi di accumulo elettrico).
 
Nidasio ha anche sottolineato la necessità di prestare attenzione ad alcuni aspetti legati alla situazione di partenza e alle condizioni climatiche del contesto in cui è posto l’edificio. Ad esempio, le pompe di calore ad aria ‘soffrono’ in climi freddi e con elevata umidità in quanto i continui sbrinamenti diminuiscono l’efficienza media della macchina.
 
Inoltre, bisogna fare attenzione all’accoppiamento con sistemi ad alta temperatura: la pompa di calore può essere accoppiata ai radiatori ma occorre scegliere una buona macchina.
 

Impianti a poma di calore: il ruolo del professionista nella valutazione

L’Ingegner Filippo Busato, Presidente AiCARR, ha spiegato l’importanza del ruolo del professionista nella scelta della tecnologia migliore da installare a seconda della situazione di partenza, non solo dell’impianto ma di tutto l’edificio.
 
Ad esempio, il professionista dovrà considerare la massa dell’edificio. La massa dell’edificio, infatti, conta soprattutto se l’edificio ha una trasmittanza alta (poco isolato); se l’edificio è isolato la massa dell’involucro è meno rilevante.
 
Infine, Busato ha ricordato che gli impianti a pompa di calore rientrano tra gli interventi trainanti per l’accesso al Superbonus 110%. Tuttavia, per beneficare dell’agevolazione è necessario fare il salto di due classi energetiche; per assicurare tale miglioramento energetico può essere utile aggiungere all’intervento trainante anche alcuni interventi trainati.
 

Soluzioni in pompa di calore: casi studio

Il webinar Edilportale si è concluso con l’intervento di Francesco Maragno, Product Manager System Aircon Samsung, che ha illustrato 3 casi studio, con caratteristiche di partenza differenti, in cui sono state installate le pompe di calore Samsung.
 
Sono stati messi a confronto i diversi incentivi esistenti a seconda dei casi studio e della zona climatica in cui l’edificio è collocato.  

Infine, Maragno ha messo in evidenza i vantaggi economici di ogni soluzione, anche alla luce della nuova agevolazione.
 

Rivedi il video dell'evento 


Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus e bonus edilizi, come sta andando e cosa prevedi per il futuro? Partecipa