Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Dalla Pubblica Amministrazione nuovo concorso per 2.022 tecnici
PROFESSIONE Dalla Pubblica Amministrazione nuovo concorso per 2.022 tecnici
FINANZIAMENTI

Ecobonus e cessione del credito, da FederlegnoArredo uno strumento per facilitarli

di Rossella Calabrese

Le aziende associate e i loro punti vendita possono cedere a Enel X i crediti fiscali dei propri clienti

Vedi Aggiornamento del 05/02/2021
Foto: barmalini © 123rf.com
12/11/2020 - Da oggi le aziende associate a FederlegnoArredo e i loro punti vendita possono cedere a Enel X i crediti fiscali ottenuti dai propri clienti, grazie alla sinergia tra la Federazione e il consorzio Conlegno.
 
L’associazione dei produttori della filiera legno-arredamento annuncia l’avvio della fase operativa dell’accordo siglato a febbraio tra FederlegnoArredo ed Enel X, la linea di business del Gruppo Enel dedicata ai prodotti innovativi e alle soluzioni digitali. 
 
Le aziende - spiega la nota - potranno quindi valutare la possibilità di ricorrere alla cessione del credito per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, così come previsto dalla normativa vigente, potendo contare sul prezioso supporto di Deloitte per tutta l’attività fiscale legata all’erogazione del servizio al cittadino. 
 
In particolare - prosegue FederlegnoArredo -, con l’offerta “Vivi Meglio”, Enel X punta ad agevolare la realizzazione degli interventi di efficienza energetica, offrendo la possibilità di trasformare le detrazioni in credito d’imposta cedibile.  
 

Ecobonus e cessione del credito

Il DL Rilancio - ricorda la Federazione - ha infatti introdotto, in alternativa all’utilizzo diretto della detrazione, la possibilità di optare per il contributo sotto forma di sconto in fattura sul corrispettivo dovuto o della trasformazione degli importi dovuti in credito d’imposta cedibile a soggetti terzi per le spese sostenute dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2021.
 
Inoltre, tale agevolazione può essere estesa anche agli interventi che ricadono nel perimetro del Bonus Facciate e del Bonus Ristrutturazioni
 
Il mercato relativo ai lavori di riqualificazione energetica degli edifici in regime di detrazione fiscale potrà così beneficiare anche della presenza importante in termini di innovazione, design e know how di aziende che contribuiranno con i loro prodotti e servizi all’innalzamento del livello qualitativo degli interventi anche in termini di benessere e comfort abitativo nonché di sostenibilità ambientale - conclude la nota.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus e bonus edilizi, come sta andando e cosa prevedi per il futuro? Leggi i risultati