Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Equo compenso dei professionisti, via libera della Camera
PROFESSIONE Equo compenso dei professionisti, via libera della Camera
AZIENDE

Museo FILA: dagli anni ’40 ad oggi, una storia tutta italiana

di FILA

Uno spazio per raccontare il percorso di successo dell'industria “Fabbrica Italiana di Lucidi e Affini”

22/12/2020 - “Ci prendiamo cura nel tempo della bellezza delle superfici per portare benessere ed equilibrio negli ambienti e negli spazi pieni di vita. Con metodi e prodotti innovativi e sostenibili”.

Questa la Vision di FILA che riassume i valori fondamentali dell’Azienda.
Una storia di imprenditoria di successo che parte da lontano, durante la Seconda Guerra Mondiale, oggi custodita e tramandata nel Museo FILA a San Martino di Lupari (Padova). Nel 1943, i gemelli Guido e Pietro Pettenon avevano un’idea chiara: produrre e commercializzare lucido per calzature, cere e detergenti domestici. Fondano così “Fabbrica Italiana di Lucidi e Affini” oggi FILA, una realtà imprenditoriale tutta italiana, che, da 3 generazioni, cura, protegge tutte le superfici, con soluzioni professionali a basso impatto ambientale.
 
Il Museo, fortemente voluto da Beniamino Pettenon – a guida dell’Azienda dal 1970 e oggi Presidente – ripercorre la storia di FILA attraverso una raccolta di fotografie, grafiche, documenti unici e prodotti iconici. Dai lucidi da scarpe utilizzati dall’Esercito durante la guerra, per passare, negli anni ’70, ai primi prodotti specifici per la pulizia a regola d’arte dei pavimenti e delle superfici in cotto; fino ad arrivare all’attuale offerta di soluzioni professionali ecosostenibili per la pulizia, il mantenimento e la protezione di tutte le superfici, anche quelle più delicate.
 
“Non volevo che andasse perso il lavoro di chi ha diretto l’Azienda prima di me, a cominciare da mio padre e mio zio e tutti i collaboratori che hanno contribuito al successo di FILA” racconta il Presidente.
 
Un percorso emozionale ed interattivo che porta il visitatore a entrare in contatto non solo con la storia di un’azienda italiana che ha guardato al futuro con slancio positivo, ma soprattutto con uno spaccato importante della storia d’Italia e del Nord-Est. Tra le tante attrattive del Museo si possono trovare la prima macchina di lavoro che ha segnato il passaggio dall’artigianalità all’automazione oltre alla prima campagna pubblicitaria – ideata negli anni ’70 – pubblicata su alcune delle testate di arredamento più prestigiose.
 
Una scelta azzardata per il periodo, che si è dimostrata subito vincente, indicativa dello spirito di avanguardia imprenditoriale che da sempre contraddistingue il nostro operato” continua il Presidente.
 
FILA, che al fianco di Beniamino Pettenon vede i figli Francesco ed Alessandra, entrambi con il ruolo di Amministratore Delegato, conserva immutata i valori di un tempo: eccellenza dei prodotti e delle soluzioni offerte, ruolo centrale dei valori della famiglia e di rispetto dell’ambiente e del territorio per creare con un asset manageriale un futuro positivo per le generazioni che verranno

Fila Industria Chimica su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus e bonus edilizi, come sta andando e cosa prevedi per il futuro? Partecipa