Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Bonus Mobili, come funziona in caso di accorpamento o divisione degli immobili
RISTRUTTURAZIONE Bonus Mobili, come funziona in caso di accorpamento o divisione degli immobili
PROFESSIONE

Progettisti, tecnici, applicatori: tutti li cercano per il superbonus 110%

di Rossella Calabrese

L’agenzia per il lavoro Orienta registra un incremento delle richieste di molte figure professionali e stima un aumento di 100 mila addetti l’anno

Vedi Aggiornamento del 16/12/2020
Commenti 10880
Foto: georgerudy © 123RF.com
03/12/2020 - Il superbonus rimette in moto il mercato del lavoro: in queste settimane stanno aumentando le richieste di figure professionali connesse alla detrazione fiscale del 110% per la riqualificazione energetica e sismica degli edifici.
 
L’agenzia per il lavoro Orienta stima che i settori e gli ambiti più coinvolti dall’agevolazione fiscale “saranno soprattutto quelli dell’edilizia e settori collegati, come l’ambito assicurativo, gli esperti e consulenti fiscali e legali, le società di progettazione e manutenzione, società finanziarie, amministratori di condominio, commercialisti”.
 
“Nello specifico, le professioni più richieste sono periti industriali e termotecnici, collaudatori, ingegneri, geologi, cappottisti, progettisti di impianti tecnologici, e altre figure connesse”.
 
In particolare, in queste settimane Orienta sta registrando percentuali di aumento di richieste per elettricisti (+ 13%), idraulici (+8%), caldaisti (+6%), operai edili e produzione materie edili (+6%), ingegneri (+5%), amministrativi (+4%), geometri (+3%), serramentisti (+3%), termoidraulici (+3%), carpentieri (+ 3%), contabili (+3%). E per il 2021 prevede un impatto con percentuali a due cifre.

 
Orienta riprende una stima dell’Ance, l’Associazione nazionale dei costruttori edili, secondo cui “in un triennio - sebbene il provvedimento di agevolazione scade a dicembre 2021, ma è già in cantiere la proroga - si prevede un impatto sul Pil di 3 punti percentuali con una crescita di 63 miliardi di euro e una media di incremento occupazionale di 100 mila addetti l’anno compreso l’indotto”.
 
“Se a questi numeri aggiungiamo, poi, le risorse che lo Stato prevede di investire in infrastrutture per un valore stimato di 190 miliardi per i prossimi 10 anni (grazie anche alle risorse e ai fondi europei), le prospettive del settore sono ampiamente in rialzo” - aggiunge l’agenzia per il lavoro.
 
“Il mercato del lavoro del comparto, compreso tutto l’indotto e i settori collegati - spiega l’amministratore delegato di Orienta Giuseppe Biazzo -, trarrà un enorme beneficio”, anche in termini qualitativi, “tenuto conto dell’impatto sulle politiche energetiche e ambientali, il ricorso a nuove tecnologie e la conseguente domanda di profili professionali maggiormente qualificati”.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
Per. Ind. Enrico Salvini

Siamo andati in Europa con il cappello in mano a chiedere l'elemosina perchè non abbiamo soldi e con questo superbonus i prossimi 5 anni arriveranno milardi in meno di tasse c'è qualcosa che non torna. La legge è piena di mancanze alle quali tenta di sopperire l'agenzia delle entrate spesso sostituendosi al governo occupandosi di cose non di sua competenza e facendo anche confusione alle volte invece è molto utile. Non sarà che a lavori fatti cercheranno di tutto, il classico ago nel pagliaio attaccandosi alle interpretazioni per togliere i benefici concessi, ovviamente ci rimettiamo noi professionisti, ci rovinano, certamente non accadrà niente ai grossi gruppi (enelx eni banche ecc i soliti compagni di merende) in 31 anni mai così male con leggi norme interpretazioni caos disagi confusione. C'è da augurarsi che non facciano più niente perchè dove toccano fanno danno siamo in mano a dilettanti allo sbaraglio che giocano sulla pelle degli Italiani tutti dicono che vogliono eliminar eburocrazia e tutti la aumentano a dismisura, è il loro unico modo da incompetenti per poter regnare ed il drammatico è che sono tutti uguali.

thumb profile
Per. Ind. Enrico Salvini

Il governo è stato bravissimo e buono sono i cittadini che per colpa dei professionisti alle solite non hanno saputo sfruttare l'occasione. Questo è quello che diranno. Un po di tempo fa era stata fatta una legge che permetteva di denunciare per falsa pubblictà, dovremmo denunciare il governo ! tutto semplice facile dovuto basta fare l'ape saltare 2 classi e tutti fanno lavori gratis. Che popò di bugiardi in mala fede incompetenti. Hanno messo sì tanti divieti paletti burocrazia pericoli tranelli che è quasi impossibile, nella mia zona sono uno dei pochissimi che ha accettato di seguire la parte termotecnica (mia competenza) per questo superbonus tanti professionisti viste le condizioni hanno rinunciato e forse hanno fatto bene loro !

thumb profile
Simone

Il problema è che continuando così si terranno impegnati i professionisti solo in questo 110 e non per altri lavori, tra migliaia di richieste isteriche di gente che vuole approfittare dell'odore di gratis. Peggio ancora se si deciderà di dare il superbonus anche ai singoli appartamenti, sarà il caos. Inoltre parlano di proroga ma nessuno si preoccupa del rischio elevato che corre un professionista soggetto a controlli per 10 anni, oltre che il peso economico di tutte le RC ad hoc da fare.