Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Regolamento edilizio tipo, cosa c’è da sapere per il calcolo delle volumetrie
NORMATIVA Regolamento edilizio tipo, cosa c’è da sapere per il calcolo delle volumetrie
AZIENDE

Impianto radiante a soffitto RDZ per la ristrutturazione di una casa degli anni 70

di RDZ

b!klimax garantisce tutto l’anno il clima ideale, aria deumidificata e un alto risparmio energetico

Commenti 1174
15/01/2021 - RDZ propone da sempre soluzioni integrate e innovative per il benessere indoor, in grado di ridurre i consumi energetici e di soddisfare qualsiasi vincolo strutturale. È il caso di un progetto di ristrutturazione edilizia di un’abitazione privata in provincia di Treviso. L’alloggio, costruito negli anni ’70, era caratterizzato da scarsa disponibilità di spessore a pavimento e da uno spazio consistente a soffitto, dato da un’altezza dei locali all’origine di 3 metri.

Per il riscaldamento e il raffrescamento è stato quindi scelto un sistema radiante a soffitto b!klimax tradizionale abbinato a un deumidificatore RNW 404, che ha permesso non solo di offrire il massimo comfort estivo e invernale, spazi salubri e a prova di bambino ma anche di ricavare un ulteriore spazio tecnico in cui celare l’impianto elettrico velocizzandone la realizzazione e riducendo i costi della manodopera.

Dopo l’installazione della struttura metallica necessaria ai pannelli radianti, nell’intercapedine tra questa e il solaio sono state collocate le canaline dell’impianto elettrico e la rete di tubi per l’illuminazione dei locali con faretti a led. Nel controsoffitto è stato inoltre collocato un ulteriore strato di materiale isolante per aumentare la coibentazione verso l’alto. Il deumidificatore, necessario per il funzionamento estivo del sistema è stato nascosto nel controsoffitto del disimpegno della zona notte e canalizzato nelle diverse stanze per offrire in tutti i locali dell’alloggio aria deumidificata e comfort elevato anche in estate. Infine, una pompa di calore collocata in un locale tecnico dedicato, garantisce l’energia necessaria a riscaldare in inverno, raffrescare in estate e produrre acqua calda per l’utilizzo sanitario.
 
b!klimax: grande libertà di personalizzare gli spazi e comfort unico, che si percepisce a pelle
B!klimax è un sistema di riscaldamento e raffrescamento a soffitto e a parete, caratterizzato da prestazioni elevate e assenza di ponti termici, capace di garantire un’uniforme distribuzione delle temperature, consumi ridotti e grande libertà di personalizzare gli spazi. Caratterizzato da una bassa inezia termica, offre costantemente il comfort desiderato e si presta ad essere impiegato sia nel settore residenziale che terziario, sia nel caso di nuove costruzioni che di ristrutturazioni di impianti esistenti.

I componenti principali dell’impianto sono i pannelli radianti 600x600 mm, 1200x600 mm e 2200x600 mm in polistirene sagomati per l’alloggiamento della tubazione in PE-HD-Xc Ø 6 mm e rivestiti da uno strato di gesso fibrorinforzato. Leggeri, maneggevoli e semplici da installare, sono progettati per essere montati sulle comuni strutture a doppia orditura metallica per sistemi a secco, reperibili in commercio. Il sistema si completa con il collettore, i distributori, i raccordi, il tubo preisolato in polibutilene Ø 20 mm per il collegamento dei distributori al collettore, il tubo in polibutilene Ø 6 mm per il collegamento dei pannelli ai distributori, il lubrificante per raccordi rapidi che facilita l’inserimento della tubazione e favorisce la conservazione degli o-ring e l’additivo ritardante di presa per l’incollaggio delle lastre in cartongesso ai pannelli radianti.

La grande modularità di b!klimax tradizionale e le caratteristiche tecniche dei pannelli radianti, permettono di godere di numerosi vantaggi nella progettazione architettonica e nella realizzazione del soffitto: il sistema è compatibile con qualsiasi tipo di finitura, l’eventuale rivestimento con lastre in cartongesso è semplice e veloce, la possibilità di configurare l’impianto servendosi di pannelli di diverse dimensioni permette di personalizzarne la disposizione in funzione di specifiche esigenze di illuminazione degli interni. A seconda dell’altezza degli ambienti, la pendinatura della struttura metallica può essere inoltre modulata per rispondere a particolari richieste estetiche oppure a necessità pratiche, legate ad esempio alla necessità di ricavare spazio per le canalizzazioni di altri impianti. 
 
Deumidificatore RNW 404 RDZ: massimo comfort anche in estate 
Per mantenere le condizioni di comfort estivo in ambiente ed evitare il rischio di condensa sulle superfici radianti, l’impianto b!klimax è stato abbinato a un deumidificatore RDZ della serie RNW. Si tratta in particolare della versione RNW 404, un deumidificatore isotermico con carrozzeria in lamiera zincata previsto per l’installazione orizzontale in controsoffitto. Costituito da un’unità frigorifera completa, ventilatore centrifugo e batterie di pre e post trattamento da alimentare con acqua refrigerata (15 °C), ha una portata d’aria di 200 m³/h ed è caratterizzato da una capacità di deumidificazione di 25,8 l/24h (26°C UR 65%).

Nell’abitazione in questione è stato abbinato al relativo plenum di distribuzione in lamiera zincata isolato internamente: l’aria deumidificata può così essere convogliata alle bocchette posizionate nei locali dell’abitazione attraverso delle canalizzazioni realizzate con Tubo Saniflex Termo Ø 100 e 160 mm, un condotto in polietilene reticolato ed espanso a cellule chiuse caratterizzato da flessibilità e maneggevolezza. Completo di spirale in filo di acciaio armonico, il tubo è rivestito con un film di resine poliolefiniche additivate con master antibatterico-antimuffa per la protezione interna ed esterna.

Il committente: «la soluzione di RDZ ci ha permesso di avere un unico impianto confortevole, efficiente e performante per il riscaldamento invernale e il raffrescamento estivo. I consumi sono contenuti e l’assenza di ingombri ci ha consentito di personalizzare gli spazi senza vincoli e di ottenere un ambiente sicuro anche per il nostro bimbo. Aver optato per una soluzione a soffitto è stata una scelta vincente perché con un unico intervento abbiamo ridimensionato l’altezza dei locali, realizzato l’impianto radiante, isolato termicamente il solaio, generato le condizioni per illuminare con faretti a led e creato dello spazio aggiuntivo per nascondere altri impianti».
 
RDZ su Edilportale.com
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui