Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, non passano la proroga al 2023 e l'estensione a professionisti e imprese
NORMATIVA Superbonus, non passano la proroga al 2023 e l'estensione a professionisti e imprese
PROFESSIONE

Sconto contributivo per le Partite Iva, dal Decreto Ristori ulteriori 1,5 miliardi

di Rossella Calabrese

Ma la quota destinata ai professionisti iscritti alle Casse di previdenza private non è ancora stata definita

Vedi Aggiornamento del 23/03/2021
Commenti 8733
Foto: Andriy Popov © 123rf.com
22/01/2021 - Arriverà con il nuovo Decreto Ristori il rifinanziamento di 1,5 miliardi di euro del Fondo istituito in Legge di Bilancio per garantire un ‘anno bianco’ contributivo agli autonomi che hanno più risentito degli effetti della pandemia.
 
Lo ha annunciato la Ministra del Lavoro e delle Politiche sociali, Nunzia Catalfo, dopo il via libera di Camera e Senato al nuovo scostamento di bilancio da 32 miliardi di euro chiesto dal Governo per “continuare a sostenere i lavoratori, le famiglie e le imprese nella delicata fase che il Paese sta attraversando”.
 

Sconto contributivo per le Partite Iva

Quello che sarà rifinanziato è il ‘Fondo per l’esonero dai contributi previdenziali dovuti dai lavoratori autonomi e dai professionisti’ iscritti alle gestioni previdenziali dell’INPS e dai professionisti iscritti alle Casse private, istituito dalla Legge di Bilancio 2021 con una dotazione iniziale di 1 miliardo di euro.

La Legge di Bilancio ha previsto che ai professionisti iscritti alle Casse di previdenza private ne venga destinata, in via eccezionale, una quota che sarà quantificata dal Ministro del Lavoro con un decreto entro febbraio 2021.
 

AdEPP: ‘esonero contributi sia a carico della fiscalità generale’

“Su sollecitazione dell’AdEPP - ha dichiarato Alberto Oliveti, Presidente AdEPP, l’Associazione degli Enti di Previdenza Privati, dopo una riunione tenutasi ieri - la Ministra Catalfo ha assicurato che l’esonero contributivo verrà coperto interamente dalla fiscalità generale, anche in considerazione del fatto che il sistema previdenziale dei liberi professionisti in Italia è sottoposto a doppia tassazione e già contribuisce significativamente alle entrate dello Stato. Ogni anno, infatti, gli Enti di previdenza versano nelle casse dello Stato 500 milioni di euro”.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, come sta andando e cosa ci aspetta? Partecipa