Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110%, come si redige l’APE
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus 110%, come si redige l’APE
AZIENDE

LINK: sistemi di captazione e deflusso dell’acqua piovana

di LINK industries

Sistemi per il recupero e riutilizzo dell’acqua per l’irrigazione dei giardini, lo scarico cassette WC, il lavaggio di pavimentazioni

23/02/2021 - Lo smaltimento delle acque piovane urbane, oggi estremamente amplificato rispetto al passato, viene studiato in sede di pianificazione urbanistica prevedendo non solo il semplice smaltimento delle acque ma anche le conseguenze riflesse sulle acque sotterranee e superficiali e sul ciclo naturale dell'acqua che sta vivendo una forte riduzione della ricarica delle falde idriche.
Le acque piovane urbane vengono così dirottate principalmente verso i sistemi di coronamento stradale e, dalle coperture degli edifici, verso i canali di gronda e pluviali fino a giungere nel corpo idrico ricettore.

I sistemi di captazione e scolo dell’acqua piovana, principalmente proveniente dalle coperture degli edifici, trovano applicazione per il recupero e riutilizzo dell’acqua per l’irrigazione dei giardini, lo scarico cassette WC, il lavaggio di pavimentazioni, tali da risparmiare, se ben calibrati, più della metà dell’acqua potabile sostituendola con acqua piovana raccolta e depurata.

Per agevolare il deflusso stradale, vengono progettate canaline di scolo, composte per lo più da due elementi: il primo costituito da una struttura prefabbricata ideata per far scivolare l'acqua, mentre il secondo è una griglia metallica che permette il transito pedonale o carrabile e fa da filtro per impedire a vari detriti di finire nella canaletta e otturare lo scorrimento dell’acqua. Il posizionamento delle canaline deve essere calibrato in base alle caratteristiche ed inclinazione della strada, prestando attenzione al ruscellamento dell’acqua in superficie in modo da spezzarlo, evitando però di formare un angolo retto tra canalina e flusso, per escludere salti ed il run off dell’acqua.
 
Link, grazie alla lunga esperienza nel settore, è in grado di sviluppare un’ampia gamma di griglie con personalizzazioni (sia per prodotti elettrosaldati, sia stampati, sia pressati), realizzate in differenti tipologie di maglia, altezza e spessore delle barre, lunghezza e larghezza del telaio. Sempre disponibile a magazzino è presente una serie di griglie in acciaio, pressate (con o senza telaio), zincate a caldo conformi alla norma UNI EN ISO 1461, a maglia standard (33x33 mm) ed antitacco (33x11 mm) quale selezione proposta dai nostri tecnici.
La gamma griglie Link propone:

GRIGLIA PER CANALETTA
LGZ-5020/5025 (maglia 33x33mm in altezze 20mm e 25mm)
LGZ-5120/5125 (maglia 33x11mm in altezze 20mm e 25mm)
Le canalette vengono impiegate nell’ edilizia urbana per il deflusso delle acque stradali, pedonali e dei giardini. Inoltre possono essere impiegate in ambito industriale per garantire il lavaggio e la pulizia delle pavimentazioni.

GRIGLIA CON TELAIO
LGZ-H100 / 140 maglia 33x33mm in altezza 25mm
LGZ-H400 / 417 maglia 33x11mm in altezza 25mm
Particolarmente idonee all’impiego in aree urbane, garantiscono il raccoglimento di acqua drenata dalla superficie di edifici, strutture o dal suolo.

Definita la tipologia ideale e la portata in base alla destinazione d’uso, è necessario prestare attenzione alla profondità di inserimento delle grate rispettando il rapporto tra livello di pavimentazione, la quota della griglia, il livello della copertura di superfice e la parete della canaletta. E’ altresì importante tenere in giusta considerazione la protezione dei bordi del grigliato e della superficie di contatto ed il giusto fissaggio della griglia al manufatto per soddisfare le condizioni meccaniche richieste.
 
La corretta disciplina delle acque reflue urbane rappresenta uno dei punti cardine delle politiche di salvaguardia dell’ambiente e, più in generale, della qualità della vita nei territori urbanizzati e prerogativa per una corretta crescita del territorio urbano.

LINK industries su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui