Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Subappalto, dal 1° novembre via il tetto del 50%
NORMATIVA Subappalto, dal 1° novembre via il tetto del 50%
AZIENDE

Sostenibilità, estetica e qualità svettano sul tetto di Chalk Farm a Londra firmato Renolit

di RENOLIT ALKORPLAN Roofing products

25/02/2021 - Un «blue roof» è amico dell’acqua, la immagazzina quando piove e poi la rilascia in modo graduale. È nato per la città, per non sprecare una risorsa preziosa innanzitutto, e per evitare la dispersione d'acqua in grandi quantità ed evitare quindi allagamenti, problema sempre più sentito in tanti contesti urbani a causa del surriscaldamento climatico e dei sempre più frequenti eventi atmosferici estremi. Il blue roof è amico dell'ambiente e riesce ad esserlo ancora di più quando è abbinato a un green roof, un tetto giardino, perché lo nutre portandogli acqua. Il blue green roof è quindi ingegno applicato alle coperture ed è quanto è stato fatto con successo sul tetto dell'edificio bifamiliare di 8a Belmont Street a Chalk Farm, Londra, dove il design immaginato dai progettisti era sì ammaliante ma anche insolito e complicato, composto com'era di sei sezioni, di cui ben tre blue roof.
 
Le soluzioni ipotizzate dal produttore di membrane impermeabilizzanti sintetiche per tetti RENOLIT ALKORPLAN LA in sinergia con Gribben Solar Roofing e ACO Building Drainage  - la prima specializzata in tetti verdi e blu, la seconda in sistemi di drenaggio -  hanno portato a risultati di grande rilievo. 
 
RENOLIT ha proposto una membrana RENOLIT ALKORPLAN LA perfettamente aderente e abbinata a un sistema di tetto a giardino a Sedum (Sedum green roof). ACO si è invece occupata di fornire moduli di stoccaggio dell’acqua e attenuazione del deflusso per le aree di 'blue roof'. I prodotti RENOLIT ALKORPLAN si sono dimostrati nuovamente innovativi, affidabili durevoli e resistenti. I prodotti RENOLIT ALKORPLAN LA si sono anche confermati come una scelta estremamente sostenibile, dal momento che hanno una longevità superiore ai 40 anni, come confermato dal report BBA, ed evitando quindi per un periodo più lungo l'estrazione di nuove materie prime. Oltre che essere durevoli, le membrane RENOLIT ALKORPLAN LA sono completamente riciclabili e contengono, già in fase di produzione, una elevata quantità di prodotto riciclato. Membrane resistenti significano anche minori costi di manutenzione e minor necessità di interventi successivi alla realizzazione che, nel caso di un progetto delicato come quello che ha abbinato perfettamento blue e green roof, sarebbero anche onerosi.
 
Tony Brown, National Technical Manager per RENOLIT Cramlington [prodotti per tetti RENOLIT ALKORPLAN], commenta: «Le membrane impermeabili utilizzate si sono confermate molto flessibili e adatte anche a questo progetto, potendo essere applicate su qualunque tipo di supporto. Il sistema proposto del 'blue green roof', oltre che esteticamente molto accattivante, consente di gestire al meglio l’acqua piovana, di ridurre la temperatura dell’edificio con conseguente diminuzione del fabbisogno energetico per il raffrescamento, di migliorare l’isolamento acustico. Con questo intervento si è riusciti a massimizzare i benefici energetici, raggiungendo i più elevati livelli di sostenibilità ambientale e contribuendo quindi a un miglioramento complessivo della qualità della vita. La collaborazione fra aziende che propongono soluzioni complementari è stata la chiave per il successo del progetto». Innovazione e elevata qualità nei prodotti utilizzati hanno permesso di concludere il cantiere di Belmont Street nei tempi e nel budget previsti, migliorando il progetto originario. 

RENOLIT ALKORPLAN roofing membranes su Edilportale.com

RENOLIT ALKORPLAN roofing membranes su ARCHIPRODUCTS

RENOLIT ALKORPLAN roofing membranes su ARCHIPRODUCTS

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus e bonus edilizi, come sta andando e cosa prevedi per il futuro? Partecipa