Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Equo compenso dei professionisti, via libera della Camera
PROFESSIONE Equo compenso dei professionisti, via libera della Camera
FOCUS

Pareti in cartongesso, l’importanza della struttura e dei giunti

di Rosa di Gregorio

Orditura metallica, semplice o doppia, viti per fissaggio, stucco a presa o stucco a essiccamento, sono tutti elementi per la realizzazione di divisori in cartongesso

  Commenti 10654
Foto: Volodymyr Vorona©123RF.com
01/02/2021 - Nel precedente focus abbiamo visto quali sono le tipologie di lastre in cartongesso e l’uso che se ne può fare. In questo focus ci concentreremo su altri due aspetti molto importanti legati alla costruzione di pareti in cartongesso: la struttura di supporto e la realizzazione dei giunti. L’intento è quello di fornire indicazioni di carattere generale per progettisti, posatori e per chi si cimenta nel fai da te.
 
La struttura di supporto è l’ossatura dei divisori e delle contropareti, su cui vengono avvitate le diverse lastre; essa è costruita con profili di acciaio zincato. La garanzia di utilizzare un prodotto di qualità è data dalla presenza della marcatura CE e dalla rispondenza dei profili alle norme Europee EN14195 e EN13964. L'insieme dei profili metallici forma quella che viene comunemente chiamata orditura metallica, che può avere configurazioni diverse a seconda del sistema che si vuole realizzare.
 
L'orditura può essere semplice o doppia. L'orditura semplice è quella utilizzata per realizzare divisori con lastre standard, la doppia orditura viene usata per "pareti speciali" e nel caso in cui l'altezza di interpiano è rilevante.
 
I profili per pareti in cartongesso si suddividono in:
- montanti a "C";
- guide ad "U".
 
I montanti a "C" sono le strutture verticali dell'orditura. La grandezza, che si chiama anima, va dai 50 ai 150 mm, mentre lo spessore varia dai 6 al 15 mm. Ovviamente, maggiore è lo spessore maggiore sarà la resistenza alla spinta orizzontale gravante sulle paretiPer la posa, i montanti seguono un passo uguale alla larghezza del pannello, in modo che i giunti corrispondano sempre agli elementi verticali.
 
Le guide a "U" sono profili che bloccano i montanti verticali a pavimento e a soffitto. Sia la grandezza che lo spessore sono equivalenti ai montanti. Questi profili metallici possono avere una sagomatura laterale, detta ali, per consentire collegamenti reciproci a scatti.
 
Per quanto riguarda le contropareti, la struttura di supporto può essere realizzata sia con profili per parete che con profili per controsoffitto (con anima da 49 a 60 mm).
 
Per le pareti che devono sostenere impianti idrico-sanitari, c’è uno specifico sistema di supporti realizzato con robuste strutture in acciaio che ben si presta alla realizzazione di bagni e cucine ed è in grado di sopportare e scaricare verso la struttura a telaio pesi rilevanti dovuti a lavabo, wc, bidet e lavello.
 
Pareti in cartongesso, l’importanza della struttura e dei giunti
Foto: profilo montante a C per pareti e contropareti Profili montante a C ©Knauf Italia
 

Pareti in cartongesso, il fissaggio delle lastre

Il fissaggio è una fase molto importante nella costruzione di una parete in cartongesso. Se non viene realizzato correttamente, c'è il rischio che si formino cavillature lungo i giunti verticali. Bisogna usare viti specifiche per cartongesso che verranno fissate a un centimetro dal bordo della lastra, con passo costante verticale non superiore ai 30 cm e sfalsate rispetto alla lastra adiacente.
 
La lunghezza delle viti cambia a seconda dello spessore della lastra ma la "regola" da seguire è che la vite deve penetrare di almeno 1 cm nell'orditura metallica e la testa della vite deve essere leggermente all’interno della superficie della lastra.
 
Pareti in cartongesso, l’importanza della struttura e dei giunti
Foto: Tassello in Nylon® Fischer DUOBLADE ©fischer italia
 

Pareti in cartongesso, la stuccatura dei giunti

Dopo il montaggio si passa alla stuccatura del giunto longitudinale: un importante passaggio da seguire accuratamente in modo da livellare tutte le discontinuità. Il metodo di esecuzione cambia in relazione alla tipologia di bordo della lastra di cartongesso scelta.
 
In generale, i bordi si possono suddividere in:
- assottigliati;
- squadrati o arrotondati.
 
Per i bordi assottigliati sarà necessario prevedere, in fase di stuccatura, l’utilizzo di una banda di armatura in carta microforata o in fibra di vetro; per i bordi squadrati o arrotondati è sufficiente la sola applicazione dello stucco.
 
Per quanto riguarda lo stucco, così come per le viti, anch’esso deve essere specifico per le lastre di cartongesso. Non è possibile utilizzare stucchi destinati ad altri impieghi. Gli stucchi hanno la funzione di riempire i giunti longitudinali e trasversali fra le lastre nonché le teste delle viti al fine di rendere continua la superficie.
 
Pareti in cartongesso, l’importanza della struttura e dei giunti
Foto: Stucco per cartongesso FASSAJOINT 2H © FASSA
 
Gli stucchi per cartongesso si dividono in:
- stucchi a presa, sono forniti in polvere e sono a base di gesso e additivi. Si asciugano per cristallizzazione, cioè fanno presa e questo  avviene in tempi contenuti. Gli stucchi a presa hanno una granulometria media che li rende ruvidi al tatto, pertanto, servirà una rasatura successiva. Questa tipologia di stucco è usata in abbinamento alle bande di armatura;
- stucco a essiccamento, sono forniti in polvere o pronti all’uso, sono senza gesso. Si asciugano per evaporazione e questo richiede tempi più lunghi. Hanno granulometria più fine e il giunto risulta liscio al tatto. Per questo motivo, lo stucco ad essiccamento può essere usato come mano di finitura su quello a presa, mai il contrario.
 
Dopo questa fase di rasatura dei giunti, la parete o controparete è pronta per l'applicazione di qualsiasi finitura.
 

Acquista orditure metalliche per cartongesso su Edilportale Shop!

Acquista stucchi per cartongesso su Edilportale Shop!

Acquista viti per cartongesso su Edilportale Shop!


 


Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus e bonus edilizi, come sta andando e cosa prevedi per il futuro? Partecipa