Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Recovery Plan, i Sindaci a Draghi: ‘servono finanziamenti diretti, iter rapidi e personale’
LAVORI PUBBLICI Recovery Plan, i Sindaci a Draghi: ‘servono finanziamenti diretti, iter rapidi e personale’
NORMATIVA

Bonus facciate, cessione del credito anche per i lavori iniziati prima del decreto Rilancio

di Paola Mammarella

Dall’Agenzia delle Entrate il punto della situazione sulle novità introdotte a maggio 2020 nella normativa sulle detrazioni fiscali

Vedi Aggiornamento del 22/04/2021
Commenti 21510
Foto: Olena Zaskoche©123RF.com
08/02/2021 – Chi realizza lavori agevolati con il bonus facciate può optare per la cessione del credito di imposta corrispondente alla detrazione o per lo sconto in fattura per i lavori iniziati dal 1° gennaio 2020 e fino al 31 dicembre 2021.

Lo ha spiegato l’Agenzia delle Entrate con una risposta alla posta di Fisco Oggi data ad un contribuente che ha chiesto se potesse cedere il credito corrispondente al bonus facciate per i lavori effettuati tra marzo e aprile 2020 e pagati ad aprile. Il dubbio del contribuente nasce dal cambiamento che il Decreto Rilancio, in vigore da maggio 2020, ha apportato ai bonus per i lavori in casa.
 

Bonus facciate: cessione del credito e sconto in fattura

L’Agenzia delle Entrate ha dato risposta affermativa alla richiesta del contribuente spiegando che, per effetto del Decreto Rilancio (DL 34/2020), chi ha diritto al bonus facciate può scegliere:

- la detrazione 90% Irpef o Ires in dieci anni;
- la cessione del credito di imposta corrispondente alla detrazione a fornitori, altri soggetti, banche e istituti di credito;
- lo sconto in fattura sul corrispettivo dovuto.
 
Queste opzioni sono valide per i lavori realizzati nel 2020 e nel 2021.
 
SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL BONUS FACCIATE
 

Bonus facciate, il cambio di passo della normativa

Prima dell’entrata in vigore del Decreto Rilancio, la cessione del credito e lo sconto in fattura non erano previsti dalla normativa che ha istituito il bonus facciate.
 
Il bonus facciate, nato con un’aliquota del 90% e nessun tetto di spesa, rappresentava già un’agevolazione piuttosto conveniente.
 
Per far fronte alla crisi causata dall’emergenza Coronavirus e stimolare la domanda di lavori, il Governo ha varato il Decreto Rilancio, che oltre al pacchetto di detrazioni rafforzate (Superbonus 110%), ha esteso lo sconto in fattura e  la cessione del credito a tutti i lavori agevolati. Il Decreto Rilancio è entrato in vigore il 19 maggio 2020, ma ha previsto la possibilità di optare per la cessione del credito o lo sconto in fattura per i lavori iniziati a partire dal 1° gennaio 2020. 
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui