Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Recovery Plan, i Sindaci a Draghi: ‘servono finanziamenti diretti, iter rapidi e personale’
LAVORI PUBBLICI Recovery Plan, i Sindaci a Draghi: ‘servono finanziamenti diretti, iter rapidi e personale’
ANTINCENDIO

Antincendio nei luoghi di lavoro, definiti i criteri per la prevenzione

di Paola Mammarella

Il Ministero dell’Interno ha inviato alla Commissione Europea tre decreti su progettazione, manutenzione degli impianti e gestione delle emergenze

Vedi Aggiornamento del 13/04/2021
Commenti 6021
Foto: Marcel Derweduwen ©123RF.com
02/03/2021 – In arrivo nuovi criteri per la prevenzione antincendio nei luoghi di lavoro a basso rischio. Il Ministero dell’Interno, in collaborazione con il Ministero del Lavoro, ha elaborato ed inviato alla Commissione Europea tre bozze di decreti. Le bozze definiscono i criteri di progettazione, la manutenzione degli impianti e delle attrezzature antincendio e la gestione dei luoghi di lavoro in esercizio e in emergenza.
 
Una volta che la Commissione Europea avrà dato il via libera, i decreti sostituiranno il DM 10 marzo 1998.
 

Progettazione della sicurezza antincendio

La bozza del decreto stabilisce criteri semplificati per la valutazione del rischio di incendio ed indica le misure di prevenzione, protezione e gestionali antincendio da adottare nei luoghi di lavoro a basso rischio d’incendio.
 
Sono considerati luoghi di lavoro a basso rischio d’incendio quelli ubicati in attività non soggette e non dotate di specifica regola tecnica verticale, aventi tutti i seguenti requisiti aggiuntivi: affollamento fono a 100 occupanti, superficie lorda complessiva fino a 1000 metri quadri, piani situati a una quota compresa tra -5 e 24 metri, dove non si trattano materiali e lavorazioni pericolose.
 
Per i luoghi di lavoro a maggiore rischio, si continua invece ad applicare il DM 3 agosto 2015.
 

Controllo e manutenzione impianti antincendio

La bozza definisce i criteri generali per il controllo e la manutenzione degli impianti, delle attrezzature e degli altri sistemi di sicurezza antincendio.
 
L’Allegato I contiene una tabella con le norme e le specifiche tecniche cui fare riferimento per ogni impianto e sistema di sicurezza antincendio.
 
L’Allegato II indica quali qualifiche devono possedere i manutentori degli impianti, attrezzature e altri sistemi di sicurezza antincendio.
 

Gestione luoghi di lavoro

La bozza indica i criteri per la gestione dei luoghi di lavoro in esercizio e in emergenza e le caratteristiche del servizio di prevenzione e protezione antincendio.
 
Gli allegati contengono le procedure per l’informazione e la formazione antincendio, la preparazione all’emergenza, i contenuti del piano di emergenza, i contenuti minimi dei corsi di formazione per addetti e docenti.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui