Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sottotetto trasformato in abitazione, quali bonus spettano in condominio
RISTRUTTURAZIONE Sottotetto trasformato in abitazione, quali bonus spettano in condominio
NORMATIVA

Il bonus mobili è cedibile?

di Rossella Calabrese

L’Agenzia delle Entrate ricorda quali sono gli interventi per i quali è possibile optare per cessione del credito e sconto in fattura

Vedi Aggiornamento del 30/03/2021
Commenti 6579
Foto: skdesign ©123rf.com
24/03/2021 - “Se usufruisco già del bonus ristrutturazione al 50% con l’opzione cessione del credito/sconto in fattura, posso usufruire del bonus mobili nelle medesime modalità, essendo l’acquisto dei mobili parte del progetto di ristrutturazione dell’immobile?”.
 
Lo ha chiesto un contribuente all’Agenzia delle Entrate.
 
La risposta è negativa. La cessione del credito e lo sconto in fattura - spiega l’Agenzia - non sono previste come modalità alternativa di fruizione del bonus mobili ed elettrodomestici. Gli interventi per i quali è possibile optare per la cessione e lo sconto sono stati elencati nel comma 2 dell’art. 121 del Decreto Rilancio (DL 34/2020).
 
 
Si tratta, in particolare, degli interventi di:
- recupero del patrimonio edilizio;
- efficienza energetica;
- adozione di misure antisismiche;
- recupero o restauro della facciata degli edifici esistenti;
- installazione di impianti fotovoltaici e di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici.
 
Pertanto - conclude l’Agenzia -, anche se l’acquisto dei mobili è parte del progetto di ristrutturazione dell’immobile, il bonus spettante non può essere ceduto ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari, né e possibile chiedere lo sconto in fattura.
 

SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL BONUS MOBILI

 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui