Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sottotetto trasformato in abitazione, quali bonus spettano in condominio
RISTRUTTURAZIONE Sottotetto trasformato in abitazione, quali bonus spettano in condominio
NORMATIVA

Superbonus e rigenerazione urbana nel mirino del Governo Draghi per rilanciare i cantieri

di Paola Mammarella

Il Governo punta ad un sistema di autorizzazioni più snello per gli investimenti del PNRR

Vedi Aggiornamento del 15/04/2021
Commenti 22024
Foto: salvo77na © 123RF.com
11/03/2021 – Normativa edilizia snella per facilitare gli interventi incentivati con il Superbonus 110%, la rigenerazione urbana e le opere previste dal Piano Nazionale di Ripresa e resilienza (PNRR). È l’obiettivo del Governo che, insieme ad una Pubblica Amministrazione più efficiente, consentirà di rilanciare l’economia e spendere in modo efficace le risorse del Recovery Fund.
 
Gli obiettivi delle riforme sono stati illustrati dal Ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta, intervenuto martedì in audizione davanti alle Commissioni riunite Affari costituzionali e Lavoro di Camera e Senato e confluiranno in un decreto che completerà o correggerà alcune misure del Decreto Semplificazioni.
 

Superbonus e rigenerazione urbana, revisione del DL Semplificazioni

Uno degli obiettivi illustrati è infatti la revisione del Decreto Semplificazioni (DL 76/2020, convertito nella Legge 120/2020), che contiene una serie di misure che non hanno prodotto gli effetti sperati.
 
Accanto a misure molto apprezzate, come la semplificazione degli interventi di demolizione e ricostruzione e la revisione del concetto di ristrutturazione edilizia, nel testo sono state inserite restrizioni nelle zone omogenee A.
 
Si tratta di complicazioni che, secondo il Governo, interferiscono con la possibilità di accedere al Superbonus 110% e con la riqualificazione del patrimonio edilizio. Un insieme di interventi che, oltre a rappresentare un obiettivo di rigenerazione urbana, costituisce una boccata di ossigeno per il settore costruzioni, gravato da una crisi pluriennale e messo in ginocchio dall’emergenza Covid-19.
 

Valutazione impatto ambientale più snella per i progetti del PNRR

Per velocizzare l’apertura dei cantieri e la realizzazione degli interventi, il Governo punta anche all’accelerazione delle procedure per il rilascio della valutazione di impatto ambientale (VIA) relativa ai progetti del PNRR e del Piano per l’Energia e il Clima (PNIEC).

Il Governo punta inoltre a completare la semplificazione in materia di banda uktralarga ed energie rinnovabili. Anche in questo caso, bisognerà riscrivere le norme di semplificazione, per arrivare a velocizzare la fase delle autorizzazioni.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui