Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Qualità dell’architettura, riparte l’iter della legge
PROFESSIONE Qualità dell’architettura, riparte l’iter della legge
AZIENDE

Bernardelli Group, con Decorstone, realizza gli spazi esterni di DEMO Hotel

di Bernardelli Group

Outdoor con pavimentazioni continue per l'hub di sperimentazione nel settore hotellerie: un innovativo progetto sul litorale riminese

14/05/2021 - Si concretizza a Rimini un’idea coraggiosa, quella di riconvertire un vecchio hotel sul litorale romagnolo senza più nulla da dire e senza più alcun servizio da offrire in un punto di riferimento per il settore dell’hotellerie. Da un’idea di Mauro Santinato, presidente di Teamwork Hospitality, la nota società di consulenza alberghiera, la struttura aprirà in estate 2021 portando con sé un’aria di novità.

Già il nome e il pay off sono programmatici: DEMO Design Emotion, un hotel di design che dà emozione e che nello stesso tempo vuole essere dimostrazione di una progettazione virtuosa e sostenibile, concentrazione di novità di settore. “DEMO è un hub di sperimentazione sia per gli architetti coinvolti che per le aziende partner, un laboratorio creativo dove si concentra il nuovo dell’ospitalità. È un messaggio forte non solo per la città ma per tutto il settore alberghiero. C’è bisogno di rinnovamento”, afferma Santinato.

Il progetto
DEMO si compone di nove suite, una lobby, un’area co-working, una lavanderia e servizi al piano terra. Ogni spazio, progettato da un diverso studio di architettura, ha una propria identità anticipata dal titolo del progetto. In un hub di sperimentazione come questo, non poteva mancare Bernardelli Group partecipando al progetto outdoor di CaberlonCaroppi che ha scelto la pavimentazione continua in pietra e resina Decorstone.

Gli esterni e le aree comuni sono identificati dall’incipit di una nota canzone italiana, “Cerco l’estate tutto l’anno”, e sono pensati secondo un concept basato sul colore, con ogni piano caratterizzato da una differente tonalità. L’ispirazione è industrial “con un richiamo ai nuovi hub creativi e ai dinamici ambienti business e co-working ma reinterpretati con una fortissima nota Pop e Déco”.

In questo contesto, lo studio di architettura ha scelto Decorstone in tre differenti colorazioni - blu, verde e giallo dagli accenti vivaci - che proseguono la pavimentazione interna e creano un continuum visivo tra il dentro e il fuori. Anche per gli interni CaberlonCaroppi ha scelto una soluzione senza fughe, dai toni accesi,  ed è quindi stato naturale estendere il mood progettuale anche all’esterno realizzando un manto continuo che sembra srotolarsi come un tappeto sulla superficie.

È una scelta estetica ma anche funzionale, Decorstone infatti, essendo una pavimentazione continua, è di facile pulizia ed è anche molto resistente agli urti, ai graffi e agli agenti atmosferici. Avendo un grip particolarmente elevato, è anche ideale per zone comuni, come in questo caso, ad alto traffico pedonale, garantendo la necessaria sicurezza di transito.
 

Decorstone: il prodotto in più di trenta colorazioni

Decorstone è presentato in tre differenti collezioni: I Naturali per i quali la colorazione della pavimentazione è data esclusivamente dal tipo di pietra scelto per la composizione della miscela, una selezione tra differenti marmi pregiati, dai bianchi, grigi, rosati, gialli a quelli più intensi come l’Ice Blue e il Nero Ebano.

Miscelando i ciottoli naturali tra di loro, secondo un definito progetto di mix design, si possono realizzare ulteriori varianti cromatiche; I Colorati, caratterizzati da colori decisi tra i quali quelli scelti nel gusto Pop di DEMO; I Metallizzati, nelle sfumature dell’oro, dell’argento e del bronzo, oltre che verde, blu e viola.
 

I campi di applicazione

Decorstone può essere applicato in vari contesti, sia nel residenziale che nel contract, per pavimentare bordi piscine, terrazzi, vialetti pedonali e ciclopedonali, aree carrabili,  ambienti wellness, come SPA grazie alle sue caratteristiche estetiche e tecniche - è infatti caratterizzato da un indice di scivolamento R12 (classe R12 ≥ 27º) secondo la normativa Tedesca DIN51130 (Norma per il transito con calzature) ed è in classe C (classe C ≥ 24º), secondo la normativa DIN51097 (Norma per il transito a piedi nudi).

I due componenti base, pietre naturali e resina, vengono miscelati fino a ottenere un impasto omogeneo. La miscela così ottenuta può essere applicata su molteplici superfici: asfalto, massetto, pavimenti preesistenti; grazie ai bassi spessori (tra 1 e 2 cm in base alle esigenze di cantiere), è possibile applicarlo senza demolire il supporto esistente.

Bernardelli Group su Edilportale.com
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui