Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Nuovo Testo Unico Edilizia, passi avanti per la proposta di legge
NORMATIVA Nuovo Testo Unico Edilizia, passi avanti per la proposta di legge
FINANZIAMENTI

Project financing, Anac: gli enti devono sempre dare risposta

Le stazioni appaltanti sono tenute ad esprimersi sia nei casi di valutazione positiva che negativa

Commenti 2682
Sede ANAC Roma. Foto: www.anticorruzione.it
05/05/2021 - Le pubbliche amministrazioni sono tenute a concludere i procedimenti di valutazione di fattibilità delle proposte di project financing a iniziativa privata presentate dagli operatori economici (art. 183, comma 15 del Dlgs 50/2016), mediante l’adozione di un provvedimento amministrativo espresso e motivato (ai sensi della Legge 241/1990), sia nei casi di valutazione positiva che negativa.
 
È questa la principale indicazione che l’Autorità Nazionale Anticorruzione (Anac), alla luce della giurisprudenza, fornisce alle stazioni appaltanti con una delibera di carattere generale.
 
L’atto dell’Anac, deliberato dal Consiglio dell’Autorità il 21 aprile scorso, è stato adottato a seguito di una segnalazione sulla mancata trasparenza dell’azione amministrativa di una ASL sugli esiti delle proposte degli operatori economici per la realizzazione dei lavori di nuova costruzione di un ospedale.
 
L’Autorità interviene anche sugli obblighi di trasparenza chiarendo che, poiché a legislazione vigente non sussiste uno specifico obbligo di pubblicazione degli atti citati, ritiene importante che ne sia garantita la pubblicazione come ‘dati ulteriori’ nella sezione ‘amministrazione trasparente’ dei siti web istituzionali.
 
 
Fonte: ANAC
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, come sta andando e cosa ci aspetta? Leggi i risultati