Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus e bonus edilizi, ecco quando scatta l’obbligo del contratto collettivo
NORMATIVA Superbonus e bonus edilizi, ecco quando scatta l’obbligo del contratto collettivo
NORMATIVA

Bonus facciate, alla Camera la richiesta di estenderlo a tutte le zone

di Rossella Calabrese

Il proponente: ‘il bonus 90% incide sul bilancio dello Stato al quale contribuiscono anche i cittadini che vivono fuori dalle zone A e B’

Vedi Aggiornamento del 22/10/2021
26/05/2021 - Estendere il bonus facciate a tutti gli edifici, anche al di fuori delle zone A e B. È la richiesta rivolta ai Ministri dell’economia e delle finanze e delle infrastrutture e della mobilità sostenibili dal deputato Marco Di Maio (IV) in un’interrogazione presentata qualche giorno fa alla Camera.
 
Il bonus facciate - ricorda il deputato - è la detrazione del 90% delle spese sostenute nel 2020 e nel 2021 per interventi, anche di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero o al restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati nelle zone A o B (ai sensi del DM 1444/1968).
 
Le zone A - prosegue - sono le parti del territorio interessate da agglomerati urbani che rivestono carattere storico, artistico e di particolare pregio ambientale o da porzioni di essi, comprese le aree circostanti, che possono considerarsi parte integrante per tali caratteristiche degli agglomerati stessi.
 


Le zone B sono le parti del territorio, diverse dalle zone A, totalmente o parzialmente edificate, comprendendo in queste ultime quelle in cui la superficie coperta dagli edifici esistenti non sia inferiore al 12,5% (un ottavo) della superficie fondiaria della zona e nelle quali la densità territoriale sia superiore ad 1,5 mc/mq. Pertanto, per zone B si intendono le zone corrispondenti al territorio urbanizzato.
 
Tuttavia, fuori dalle zone A e dalle zone B - afferma il deputato - in alcuni territori sono presenti edifici sia rurali che di civile abitazione le cui facciate andrebbero recuperate, al fine di migliorare la qualità del paesaggio e le bellezze architettoniche e naturali.
 
Inoltre, il bonus facciate - sottolinea Di Maio - incide sul bilancio dello Stato al quale contribuiscono tutti i cittadini, anche coloro i quali vivono al di fuori delle zone A e B.
 
Per questi motivi, chiede quali iniziative i Ministeri interpellati intendano intraprendere al fine di estendere il bonus facciate a tutti gli edifici non necessariamente ricompresi nelle zone A e B di cui al DM 1444/1968.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

Imposta la nazione di spedizione

La scelta della nazione consente la corretta visualizzazione dei prezzi e dei costi di spedizione