Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, da Fondazione Inarcassa chiarimenti su finestre, impianti e parti non riscaldate
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus, da Fondazione Inarcassa chiarimenti su finestre, impianti e parti non riscaldate
RISTRUTTURAZIONE

Immobile ristrutturato e venduto, il venditore può mantenere la detrazione

di Rossella Calabrese

Agenzia delle Entrate: ‘a patto che sia indicato nel contratto o in una scrittura privata’

Vedi Aggiornamento del 10/06/2021
Commenti 17813
Foto: Mariusz Blach © 123rf.com
27/05/2021 - Se si vende un immobile nello stesso anno nel quale sono state pagate spese straordinarie di ristrutturazione, si può mantenere la detrazione del 50%, specificando tale volontà nell’atto notarile di vendita. 
 
Lo ha confermato l’Agenzia delle Entrate rispondendo ad un contribuente che chiedeva chiarimenti su tale possibilità.
 
In assenza di indicazioni nell’atto di vendita - spiega l’Agenzia -, la detrazione si trasferisce per intero al soggetto acquirente. Ma, qualora il contratto di compravendita stipulato nello stesso anno di sostenimento della spesa lo preveda, l’intera quota di detrazione potrà rimanere in capo al cedente che ha pagato i lavori per ristrutturare l’immobile venduto.
  


Tuttavia, se nell’atto di trasferimento dell’immobile manca questo specifico accordo, la conservazione in capo al venditore delle detrazioni non utilizzate può desumersi anche da una scrittura privata, autenticata dal notaio o da altro pubblico ufficiale a ciò autorizzato, sottoscritta da entrambe le parti contraenti, nella quale si dia atto che l’accordo in tal senso esisteva sin dalla data del rogito.

Ovviamente - avverte l’Agenzia -, al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi, i contribuenti dovranno tenere un comportamento coerente con quanto indicato nell’accordo formalizzato successivamente alla vendita.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui