Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, confermati i tempi più lunghi per condomìni, edifici plurifamiliari e case popolari
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus, confermati i tempi più lunghi per condomìni, edifici plurifamiliari e case popolari
NORMATIVA

ISA, tutti i chiarimenti per il 2020

di Paola Mammarella

Dall’Agenzia delle Entrate il punto su cause di esclusione per crisi causata dall’emergenza Covid-19, modulistica e semplificazioni

Commenti 1925
Foto: kantver ©123RF.com
08/06/2021 – La crisi causata dall’emergenza Covid ha reso necessaria la revisione degli Indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA). Con la circolare 6/2021, l’Agenzia delle Entrate ha fatto il punto della situazione sulle novità introdotte, come le cause di esclusione e le semplificazioni nelle procedure di dichiarazione.
 

ISA, cause di esclusione e affidabilità fiscale

La circolare ricorda che non devono applicare gli ISA i contribuenti che
- hanno subito una diminuzione dei ricavi o dei compensi di almeno il 33% nel periodo d’imposta 2020 rispetto al periodo d’imposta precedente;
- hanno aperto la partita Iva a partire dal 1° gennaio 2019;
- esercitano in modo prevalente una serie di attività individuate dal Ministero dell’Economia (tra cui la costruzione di ponti e gallerie).
 
L’Agenzia chiarisce che i contribuenti esclusi dall’applicazione degli Isa non potranno di conseguenza beneficiare dei bonus previsti dal DL 50/2017, cioè l’esonero dall’apposizione del visto di conformità su operazioni come la compensazione dei crediti fino a 50mila euro e i rimborsi Iva.
 
La circolare spiega che con l’applicazione dei correttivi, proporzionali all’entità delle variazioni causate dalla crisi, sarà possibile adeguare il giudizio di affidabilità tenendo conto dei fattori che hanno contraddistinto il 2020.
  
 

ISA, adempimenti semplificati

La circolare spiega che, per andare incontro ai contribuenti, sono stati semplificati gli adempimenti dichiarativi. Per le attività professionali, è presente un unico quadro di dati contabili (mentre l’anno scorso erano due) che rinvia al quadro RE di “Redditi”.
 
Sono state semplificate anche alcune funzioni del software “IltuoIsa2021”. In particolare, sarà possibile importare direttamente da “Redditionline” i dati contabili comuni ai modelli Redditi e Isa.
 
A metà del 2021 dovrebbe inoltre essere avviata una campagna informativa, che consentirà di comunicare al contribuente eventuali errori rilevati nei modelli Isa delle precedenti annualità.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui