Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, quando è agevolabile il consolidamento di opere esterne al sedime dell’edificio
RISTRUTTURAZIONE Superbonus, quando è agevolabile il consolidamento di opere esterne al sedime dell’edificio
AZIENDE

I cementi creativi Isoplam tra le meraviglie del Chia Laguna Resort

di Isoplam

I cromatismi e la morfologia del paesaggio sardo hanno guidato la scelta dei materiali del Resort, recentemente sottoposto ad un’importante riqualificazione

09/07/2021 - Incantevole oasi di ospitalità, il Chia Laguna Resort si inserisce tra le meraviglie paesaggistiche della Baia di Chia, nel sud della Sardegna, dove si intrecciano da un lato tratti costieri con spiagge spettacolari e dall’altro l’entroterra aspro e montuoso del Parco naturale del Basso Sulcis.

Il Resort ha di recente inaugurato la stagione estiva, dopo un accurato processo di restyling e riqualificazione che ha mescolato l’autentica tradizione sarda a un’atmosfera internazionale, costellata di ogni comfort.
 
Fonte d’ispirazione dell’intero complesso ricettivo è stato fin dall’inizio lo spirito del paesaggio sardo, la sua morfologia selvaggia e le palette cromatiche mediterranee. Le peculiarità del territorio hanno infatti orientato la scelta dei materiali nel preciso intento di creare un continuum tra la struttura e il contesto ambientale in cui è immersa, senza dimenticare le esigenze funzionali e abitative legate al mondo dell’ospitalità.
 
Microverlay e Italian Terrazzo di Isoplam sono tra le soluzioni impiegate per il Resort: cementi creativi a basso e bassissimo spessore, che con la loro versatilità hanno risposto alla volontà progettuale di enfatizzare il contesto e offrire, al contempo, tutti i requisiti tecnici richiesti da una struttura di alto livello.
 
Alto potenziale decorativo
Microverlay è l’innovativa superficie di Isoplam che, in soli 3 mm di spessore, unisce la resistenza del cemento alla versatilità applicativa della resina. Appositamente formulata per rasature decorative continue, Microverlay non solo si adatta ad ogni stile architettonico grazie all’infinita gamma di colori, sfumature ed effetti disponibili, ma le sue componenti sono formulate in base acqua e sono esenti da formaldeide, così da non rilasciare sostanze dannose per le persone e l’ambiente.
 
Particolarmente indicata per le ristrutturazioni, Microverlay presenta ottime doti di aderenza, che fanno sì possa essere applicata, per mezzo di opportuni primer, su svariati tipi di supporti e materiali senza necessità di rimuoverli. Grazie alle sue proprietà idrorepellenti, può essere utilizzata anche come rivestimento di superfici a contatto con l’acqua. Le elevate capacità di resistenza all’usura e all’urto, inoltre, rendono Microverlay ideale per l’hotellerie, nonché per qualsiasi ambiente interno ed esterno, privato e pubblico.
 
Anima sostenibile e poliedrica
Italian Terrazzo di Isoplam reinterpreta il calcestruzzo architettonico, o sasso lavato, combinando – in pochi centimetri di spessore – le migliori performance del cemento con componenti ecosostenibili, come graniglia di marmi pregiati, sassi di fiume o pietre naturali. Il fatto di poter reperire questi elementi direttamente in loco, favorisce da un lato una riduzione di tempi e costi e permette, dall’altro, di dare forma ad una pavimentazione capace di farsi reale interprete del luogo.
 
Italian Terrazzo offre la possibilità di scegliere liberamente le tonalità, gli abbinamenti e i tipi di graniglia, dando vita non solo a superfici di grande effetto, ma anche con un’elevata resistenza all’abrasione, grazie alla speciale miscela fibrorinforzata colorata e additivata che viene aggiunta alla composizione. Con la finitura “sasso a vista”, inoltre, risulta essere un’ottima pavimentazione antiscivolo, che ben si presta a bordi piscina, parchi tematici, villaggi vacanze e strade con pendenza.

Isoplam su Edilportale.com
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus e bonus edilizi, come sta andando e cosa prevedi per il futuro? Leggi i risultati