Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus e bonus facciate, come è andata finora
MERCATI Superbonus e bonus facciate, come è andata finora
AZIENDE

Le soluzioni Geberit per un’acqua potabile sicura

di Geberit

Innovazione tecnologica ed estetica e funzionalità convivono sinergicamente, diventando espressione dei valori intrinsechi dei prodotti e dell’azienda

01/07/2021 - L’acqua potabile non è sterile ma contiene nutrienti, minerali e microrganismi. Se si riscalda o se ristagna a lungo nelle tubazioni, alcuni batteri potenzialmente pericolosi possono moltiplicarsi e alterare il naturale equilibrio dei microrganismi contenuti, con conseguenti rischi per la salute per le persone, soprattutto più fragili. 
 
La Legionella, per esempio, si moltiplica soprattutto in acque stagnanti a temperature comprese tra 20 e 50°C: chiunque viene a contatto con il batterio della Legionella tramite inalazione di particelle di aerosol contaminate (per esempio, sotto la doccia o in prossimità di rubinetti) può infettarsi sviluppando una grave forma di polmonite nota come “Legionellosi”.
 
Gli Enti Gestori garantiscono che arrivi al punto di consegna, il contatore idrico domestico, con una qualità sicura per la salute e conforme ai parametri di legge, mentre la responsabilità della qualità dell’acqua nell’impianto di adduzione domestico è di chi gestisce l’edificio. Con una corretta progettazione e installazione dell’impianto, si può tranquillamente ridurre questo rischio e l’acqua potabile stagnante viene regolarmente sostituita assicurando un’igiene impeccabile.
 
Geberit mette a disposizione la propria esperienza e il proprio know-how per prevenire efficacemente lo sviluppo di germi in concentrazioni dannose per la salute, offrendo i suoi consigli per una giusta progettazione e una corretta installazione iniziale, un assortimento completo di raccordi nei sistemi di adduzione e i nuovi dispositivi antiristagno Geberit, che automatizzano il ricambio dell’acqua evitando il pericolo di stagnazione. 
 
La garanzia della qualità dell’acqua potabile negli impianti domestici è oggetto di varie norme. In Italia è in vigore il Decreto Legislativo n. 31 del 2 febbraio 2001, e relativi aggiornamenti, a recepimento della Direttiva Europea 98/83 CE, ora sostituita dalla nuova Drinking Water Directive 2020 (DWD) e che diventerà il nuovo riferimento legislativo europeo in materia di acqua potabile. In Italia il testo di riferimento per la contaminazione da Legionella negli impianti è costituito dalle “Linee guida per la prevenzione e il controllo della legionellosi”, che riuniscono, aggiornano e integrano in un unico documento tutte le indicazioni inerenti la gestione di questo problema.
 
Acqua in movimento e alla giusta temperatura
Il primo passo per limitare il rischio di contaminazione dell’acqua è quello di impedire la proliferazione batterica conseguenza del ristagno nelle tubazioni. Questo problema si previene attraverso una corretta progettazione degli impianti di adduzione: gli schemi di distribuzione "in serie" e "ad anello", realizzati con speciali raccordi passanti che favoriscono il movimento dell'acqua, sono da preferire ai tradizionali schemi "a T" e "a Collettore". L'impianto, inoltre, deve essere svuotato con regolarità per consentire l'ingresso di acqua pulita: l'uso di dispositivi antiristagno Geberit garantisce il ricambio regolare e automatico dell'acqua.
 
La legionella prolifera inoltre quando la temperatura dell’acqua è compresa nell’intervallo tra 20°C e 50°C: è quindi importante mantenere l’acqua fredda sanitaria al di sotto dei 20°C e l’acqua calda al di sopra dei 50°C. Perché ciò avvenga, è sufficiente attuare alcuni facili accorgimenti come isolare le tubazioni di acqua fredda e calda, distanziandole adeguatamente; posizionare la linea dell'acqua calda superiormente alla fredda per limitare il passaggio di calore; installare i tubi dell'acqua fredda in ambienti e spazi tecnici ove non siano presenti sorgenti di calore.
 
Dispositivi antiristagno Geberit
Il dispositivo antiristagno Geberit assicura il flusso continuo dell’acqua nell’impianto di adduzione e il suo ricambio automatico nelle parti a rischio ristagno, tramite il prelievo diretto dall’impianto idrico e lo scarico in rete fognaria.
 
Ideale in edifici a utilizzo discontinuo come alberghi e pensioni, case di riposo, scuole, palazzetti dello sport, caserme o case vacanza, sia nelle nuove costruzioni che nelle ristrutturazioni, questo sistema garantisce la massima versatilità di funzionamento grazie alla possibilità di selezionare diversi programmi di risciacquo, con controllo e programmazione tramite app per smartphone. La logica di risciacquo programmabile consente di adeguare tempo, temperatura o consumo alle esigenze degli utenti garantendo al tempo stesso un notevole risparmio idrico. 

Il suo design compatto consente un’installazione semplice e poco ingombrante all’interno della muratura o di pareti a secco; può essere inoltre montato a vista in locali tecnici o all’estremità di condotte montanti. 
 
Disponibile in quattro varianti, con uno o due allacciamenti idrici, nella variante standard e in quella semplificata senza interfacce e sensori, il dispositivo antiristagno Geberit prevede una placca di copertura dell'apertura di ispezione, da ordinare separatamente, in quattro varianti di design: bianco, cromato, cromosatinato e in acciaio inox spazzolato.
 
Sistemi di installazione Duofix con dispositivo antiristagno integrato
Il dispositivo antiristagno Geberit integrato nei sistemi di installazione Duofix con cassetta di risciacquo Sigma12 assicura l’igiene dell’acqua potabile e permette di risparmiare spazio all’interno del bagno. È una soluzione ideale ove sia già prevista l’installazione di un vaso e l’accessibilità è garantita tramite la placca di comando: l’acqua dell’impianto viene immessa nella cassetta e scaricata nel vaso mediante il troppo pieno della campana senza che sia necessario alcun collegamento aggiuntivo all’impianto di scarico. Disponibile in quattro varianti, con uno o due allacciamenti idrici, sia nella variante standard che nella variante semplificata senza interfacce e sensori, consente di impostare diversi programmi di risciacquo con l’aiuto di Geberit SetApp; tutti i dispositivi antiristagno dispongono di un sistema di segnalazione guasti, sensore antiriflusso, memorizzazione automatica dei dati e un test funzionale di tutti i componenti.
 
Risciacquo programmato con Geberit SetApp
Un design compatto, l’ampia gamma di programmi di risciacquo (intervallo, tempo, consumo, temperatura) la semplicità di controllo mediante Geberit SetApp fanno del dispositivo antiristagno Geberit la soluzione innovativa al problema del ristagno nelle reti idriche. Adatto ai più svariati ambiti di applicazione, questo dispositivo assicura il ricambio automatico dell’acqua assecondando le esigenze di flessibilità, sicurezza e risparmio idrico.
 
Dispositivo antiristagno compatto Geberit Rapid
Il dispositivo Geberit Rapid fornisce un rimedio rapido ed efficace in caso di problemi di ristagno in sistemi di adduzione temporaneamente inutilizzati. Caratterizzato da dimensioni compatte e da un funzionamento semplice e manuale, Geberit Rapid può essere installato ovunque. Grazie al funzionamento a batteria, non necessita di nessun collegamento alla rete elettrica.
 
Con un funzionamento intuitivo grazie a intervalli di risciacquo predefiniti, Geberit Rapid può essere facilmente rimosso dopo l’uso e riutilizzato su altri impianti in cui si verifica il problema del ristagno.
 
Geberit su Edilportale.com
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus e bonus edilizi, come sta andando e cosa prevedi per il futuro? Leggi i risultati