Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Equo compenso, non piacciono le sanzioni per i professionisti che accettano compensi bassi
PROFESSIONE Equo compenso, non piacciono le sanzioni per i professionisti che accettano compensi bassi
RISTRUTTURAZIONE

Superbonus 110%, meno burocrazia per i lavori di efficientamento energetico e antisismici

di Paola Mammarella

Con la Legge Governance PNRR e Semplificazioni procedure più snelle anche per gli interventi su prospetti e parti strutturali

Vedi Aggiornamento del 07/02/2022
Foto: fikmik©123R.com
28/07/2021 - Il Superbonus cerca di abbracciare il maggior numero di lavori e beneficiari. La legge di conversione del Decreto Governance PNRR e Semplificazioni, su cui il Senato ha votato la fiducia al Governo con 213 voti favorevoli e 33 contrari, contiene una serie di misure per la gestione e l’attuazione del PNRR, tra cui l’alleggerimento delle regole per usufruire del Superbonus e incentivare un maggior numero di interventi.
 

Superbonus, manutenzioni straordinarie con CILA

Gli interventi di efficientamento energetico e i lavori antisismici incentivati con il Superbonus, anche se realizzati su parti strutturali e prospetti, sono considerate manutenzioni straordinarie e possono essere realizzati con una Comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA). Sono esclusi da questa semplificazione gli interventi realizzati mediane demolizione e ricostruzione.
 
La CILA deve attestare gli estremi del titolo abilitativo che ha previsto la costruzione dell’immobile o del provvedimento che ne ha consentito la legittimazione. Per gli immobili più datati, è sufficiente attestare che la costruzione dell’edificio è stata ultimata prima del 1° settembre 1967.
 
I tecnici non devono verificare e attestare lo stato legittimo dell’immobile, anche se resta impregiudicata la possibilità di segnalare eventuali iregolarità nelle sedi opportune.
 
Le eventuali varianti in corso d’opera possono essere comunicate a fine lavori e costituiscono una integrazione della CILA presentata.

Per facilitare l'attività dei progettisti, sarà presto disponibile il modulo unico della CILA per i lavori relativi al Superbonus. Il documento sarà all'esame della Conferenza Unificata di domani 29 luglio.
 

Superbonus e edilizia libera

Per le opere classificate come “attività di edilizia libera” ai sensi del Testo Unico dell’edilizia (Dpr 380/2001), sarà sufficiente la descrizione dell’intervento nella CILA.
 

Superbonus, irregolarità e perdita della detrazione

Il Superbonus può essere revocato per:
- mancata presentazione della CILA;
- interventi realizzati in difformità dalla CILA;
- assenza dell’attestazione del titolo abilitativo o dell’epoca di realizzazione dell’edificio;
- non corrispondenza al vero delle attestazioni.

Le violazioni meramente formali non comportano la decadenza delle agevolazioni fiscali. Se le violazioni sono tali da comportare la perdita degli incentivi, la decadenza dal beneficio si applica limitatamente al singolo intervento oggetto di irregolarità od omissione.
 

Superbonus, deroga a distanze e altezze

Gli interventi di dimensionamento del cappotto termico e del cordolo sismico non concorrono al conteggio della distanza e dell’altezza, in deroga alle distanze minime riportate all’articolo 873 del codice civile.
 

Sismabonus acquisto, vendita entro 30 mesi

Nel sismabonus acquisto, sale da 18 a 30 mesi il termine entro cui le imprese di costruzione devono vendere gli immobili realizzati a seguito della demolizione e ricostruzione dell’edificio in chiave antisismica.
 

Superbonus e acquisto immobili efficienti

Chi acquista immobili che saranno sottoposti ad uno o più interventi di riqualificazione energetica, incentivati con il Superbonus, avrà a disposizione 30 mesi dalla stipula dell’atto di compravendita per il trasferimento della residenza.
 


Superbonus e barriere architettoniche 

Sono agevolati con il Superbonus gli interventi di eliminazione delle barriere architettoniche realizzati non solo da portatori di handicap, ma anche da persone di età superiore a 65 anni, congiuntamente ad uno dei lavori antisismici incentivati con il Superbonus.
 

Superbonus 110% anche per case di cura e ospedali

I lavori realizzati su collegi, convitti, ospizi, conventi, seminari, caserme, case di cura e ospedali con e senza fine di lucro (categorie catastali B/1, B/2 e D/4) possono fruire del Superbonus a patto che i titolari svolgano attività di prestazione di servizi socio-sanitari e assistenziali e i membri del Consiglio di Amministrazione non percepiscano alcun compenso o indennità di carica.
 
Per queste categorie di edifici, il limite di spesa previsto per le singole unità immobiliari, è moltiplicato per il rapporto tra la superficie complessiva dell'immobile oggetto degli interventi di efficientamento energetico, di miglioramento o di adeguamento antisismico e la superficie media di una unità abitativa immobiliare, come ricavabile dal Rapporto Immobiliare pubblicato dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

Imposta la nazione di spedizione

La scelta della nazione consente la corretta visualizzazione dei prezzi e dei costi di spedizione