Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Bonus edilizi, il trasferimento dei crediti nel consolidato fiscale non è una cessione
NORMATIVA Bonus edilizi, il trasferimento dei crediti nel consolidato fiscale non è una cessione
PROFESSIONE

PNRR, pubblicato il bando per il reclutamento di 500 professionisti

di Rossella Calabrese

Si cercano profili economici, giuridici, statistici, informatici, ingegneristici e gestionali. Scadenza fissata al 20 settembre 2021

Vedi Aggiornamento del 05/01/2022
Palazzo Vidoni, Roma - sede del Dipartimento della Funzione Pubblica
23/08/2021 - Scade il 20 settembre 2021 il concorso pubblico per il reclutamento, a tempo determinato, di 500 professionisti destinati alle strutture di monitoraggio e rendicontazione dei fondi per la realizzazione del sistema di coordinamento istituzionale, gestione, attuazione, monitoraggio e controllo del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).
 
Il concorso, bandito dalla Presidenza del Consiglio dei ministri su iniziativa del Dipartimento della Funzione Pubblica-Commissione RIPAM, attua l’articolo 7, comma 1, del Decreto Reclutamento (DL 80/2021, convertito nella Legge 113 del 6 agosto 2021). La procedura sarà gestita da Formez PA.
 
Le assunzioni sono così suddivise: 
- 198 unità per il profilo economico; 
- 125 unità per il profilo giuridico; 
- 73 unità per il profilo statistico-matematico; 
- 104 unità per il profilo informatico, ingegneristico, ingegneristico gestionale.
 
Tutte le assunzioni saranno a tempo determinato per un periodo anche superiore a 36 mesi, ma non eccedente la durata di completamento del PNRR e comunque non oltre il 31 dicembre 2026.
 


Le candidature andranno inviate esclusivamente per via telematica, entro le ore 14 del 20 settembre 2021, tramite il sistema Step-One 2019, messo a disposizione da FormezPA.
 
Il bando è pubblicato integralmente anche sul sito http://riqualificazione.formez.it, sul sistema Step-One 2019 e sui siti internet istituzionali delle amministrazioni interessate. 
 
Il concorso, ai sensi della riforma contenuta all’articolo 10 del DL 44/2021, si articolerà attraverso le seguenti fasi:
 
a) una prova selettiva scritta, distinta per i codici di concorso, che si svolgerà esclusivamente mediante l’utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali, anche in sedi decentrate e anche con più sessioni consecutive non contestuali, assicurando la trasparenza e l’omogeneità delle prove;
 
b) la valutazione dei titoli, distinta per i codici di concorso, sarà effettuata solo a seguito dell’espletamento della prova scritta, con esclusivo riferimento ai candidati risultati idonei alla prova e sulla base delle dichiarazioni degli stessi, rese nella domanda di partecipazione, e della documentazione prodotta.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Imposta la nazione di spedizione

La scelta della nazione consente la corretta visualizzazione dei prezzi e dei costi di spedizione