Add Impression
Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Contante a 5mila euro, Bankitalia e Corte dei Conti: incoerente con PNRR e lotta all’evasione fiscale
PROFESSIONE Contante a 5mila euro, Bankitalia e Corte dei Conti: incoerente con PNRR e lotta all’evasione fiscale

Bonus facciate ok anche con sola ‘vista mare’

La visibilità esclusivamente dal mare non è tra le cause che fanno perdere la detrazione

Vedi Aggiornamento del 05/01/2022
Foto: jenifoto © 123rf.com
di Rossella Calabrese
Vedi Aggiornamento del 05/01/2022
17/09/2021 - Il bonus facciate, la detrazione del 90% per il recupero dell’involucro esterno degli edifici residenziali, vale anche se l’immobile in questione è situato in prossimità della costa e visibile soltanto dal mare e non da vie, strade o suoli pubblici.
 
Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la Risposta 595 del 16 settembre 2021, sulla base del parere espresso dal Ministero della Cultura.


Il fabbricato oggetto del quesito rientra, secondo l’amministrazione comunale, all’interno della zona B agevolabile, ma la nuova facciata potrà essere ammirata solo dal largo, circostanza che ha generato il dubbio del contribuente. L’istante chiede se potrà usufruire ugualmente del bonus del 90% e se lo specchio d’acqua antistante la proprietà o la scogliera demaniale da dove l’immobile è visibile rientrano tra gli spazi a uso pubblico.
 

Dopo il consueto riepilogo della normativa che regola il bonus facciate (articolo 1, commi da 219 e 223, della Legge 160/2019 e Circolare 2/E del 2020), l’Agenzia ha sottolineato che l’agevolazione non spetta per i lavori effettuati sulle pareti interne del fabbricato, a meno che non siano visibili dalla strada o da suolo a uso pubblico.
 
Rispetto al caso sottoposto, in linea con il parere del ministero della Cultura, l’Agenzia ritiene che l’istante, in presenza delle altre condizioni previste dalla norma, possa usufruire del bonus facciate per i lavori effettuati sull’edificio visibile solo dal mare e non da vie, strade o suoli pubblici.
 
Nello specifico il Mic ha chiarito che l’ipotesi non rientrata tra le esclusioni previste dalla Circolare 2/E del 2020 riguardanti lavori su facciate interne di un fabbricato o su superfici confinanti con spazi interni.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Sondaggi Edilportale
Energia, edilizia, impianti, progetto: la Renovation Wave è il futuro?
Partecipa
Imposta la nazione di spedizione

La scelta della nazione consente la corretta visualizzazione dei prezzi e dei costi di spedizione