Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus e bonus facciate, come è andata finora
MERCATI Superbonus e bonus facciate, come è andata finora
NORMATIVA

Condono edilizio, ecco quando può essere annullato

di Paola Mammarella

La Cassazione spiega come calcolare il limite della volumetria da sanare

Vedi Aggiornamento del 14/10/2021
Foto: Suwat Supachavinswad ©123RF.com
29/09/2021 - Il condono edilizio può essere annullato? Con la sentenza 34896/2021, la Cassazione ha risposto di sì se ricorrono determinate condizioni.
 

Condono edilizio, il caso

La Cassazione si è pronunciata sul ricorso contro l’ordinanza di un Tribunale che ha revocato l’ordine di demolizione di un fabbricato.
 
Il Tribunale ha revocato la demolizione di alcuni corpi di fabbrica per i quali era stata presentata domanda di condono. Per un altro corpo di fabbrica è stato invece confermato l’ordine di demolizione.
 
Secondo la Procura, tali corpi di fabbrica devono essere considerati in modo unitario e si è in presenza di un frazionamento artificioso. L’edificio è infatti posseduto da più comproprietari, ma uno ha subìto l’ordine di demolizione per uno dei corpi di fabbrica, mentre gli altri hanno presentato distinte istanze di condono per gli altri corpi di fabbrica.
 


Condono edilizio, quando può essere annullato

La Cassazione, dopo una serie di accertamenti, ha affermato che il fabbricato deve essere considerato nella sua interezza. Il suo volume risulta così pari a 2.050 metri cubi, quindi maggiore rispetto al limite di 750 metri cubi previsti per il condono.
 
In tema di condono edilizio, hanno spiegato i giudici, nel caso di bene immobile in comproprietà, per il quale non sia stata operata alcuna divisione né costituito un distinto diritto di proprietà su una porzione dello stesso, la presentazione di distinte istanze di sanatoria da parte di diversi soggetti legittimati costituisce un frazionamento artificioso della domanda, da imputare ad un unico centro sostanziale di interesse onde non consentire l'elusione del limite legale di volumetria dell'opera per la concedibilità della sanatoria.
 
Nel caso in cui il giudice accerti l’illegittimità del titolo rilasciato dalla PA, può quindi disapplicare l'atto con cui è stata concessa la sanatoria.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus e bonus edilizi, come sta andando e cosa prevedi per il futuro? Leggi i risultati