Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Asili nido e scuole dell’infanzia, pubblicato il bando da 3 miliardi di euro
LAVORI PUBBLICI Asili nido e scuole dell’infanzia, pubblicato il bando da 3 miliardi di euro
NORMATIVA

Superbonus 110% verso la proroga oltre il 2022

di Rossella Calabrese

L’impegno è inserito nella NADEF 2021 e sarà confermato nella Legge di Bilancio 2022

Vedi Aggiornamento del 29/10/2021
29/09/2021 - I saldi di finanza pubblica degli ultimi mesi si sono rivelati migliori rispetto alle attese; questo consentirà al Governo di mantenere l’impegno preso in sede di presentazione del PNRR a prorogare il superbonus del 110%

La proroga è indicata nella bozza della Nota di Aggiornamento del Documento di economia e finanza 2021 (NADEF) esaminata dal Consiglio dei Ministri di stamattina, e sarà confermata nella Legge di Bilancio 2022.

"Il sentiero programmatico per il triennio 2022-2024 - si legge nella NADEF - consentirà di coprire le esigenze per le ‘politiche invariate’ e il rinnovo di svariate misure di rilievo economico e sociale, fra cui quelle relative al sistema sanitario, al Fondo di Garanzia per le PMI, all’efficientamento energetico degli edifici e agli investimenti innovativi".

“Accolgo con entusiasmo la notizia della proroga del Superbonus 110%, a conferma del successo di una misura che sta aiutando l'intero Paese a rialzarsi dalla crisi economica trasformando le nostre case in strutture antisismiche, sostenibili e sane e consentendo agli italiani grandi risparmi in bolletta” - ha detto Riccardo Fraccaro, deputato M5S ideatore del superbonus 110% -.
 
“Ricordo gli sguardi scettici dei funzionari quando proposi per la prima volta il Superbonus 110%: sapevo che si trattava di uno strumento rivoluzionario e che avrebbe incontrato delle resistenze, per questo oggi la mia soddisfazione è doppia. Ora puntiamo a dargli una prospettiva di lungo termine, così come stanno chiedendo i cittadini, i tecnici e gli operatori del settore”.
 

 
Superbonus, le scadenze vigenti ad oggi

Ricordiamo che ad oggi il superbonus 110% scade nel 2022, con date differenziate, e nel 2023 solo per gli ex IACP:
 
Edifici unifamiliari: 30 giugno 2022
Comunità energetiche rinnovabili, cooperative di abitazione, ASD, organizzazioni senza scopo di lucro: 30 giugno 2022
Condomìni: 31 dicembre 2022
 
Edifici fino a 4 unità immobiliari con unico proprietario:
30 giugno 2022
31 dicembre 2022 se entro il 30 giugno 2022 è stato realizzato più del 60% dei lavori
 
Edifici di proprietà degli ex IACP:
30 giugno 2023
31 dicembre 2023 se entro il 30 giugno 2023 è stato realizzato più del 60% dei lavori.
 
 

Draghi ad aprile: ‘ci impegniamo a prorogarlo al 2023’

Ad aprile 2021 il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, in Aula alla Camera, nella Comunicazione in vista della trasmissione alla Commissione europea del PNRR, disse: “Per il superbonus 110% sono previsti, tra PNRR e Fondo complementare, oltre 18 miliardi di euro, le stesse risorse stanziate dal precedente Governo. Non c’è alcun taglio. La misura è finanziata fino alla fine del 2022, con estensione al giugno 2023 solo per le case popolari (Iacp). È un provvedimento importante per il settore delle costruzioni e per l’ambiente. 

Per il futuro, il Governo si impegna a inserire nel disegno di legge di bilancio per il 2022 una proroga dell’ecobonus per il 2023, tenendo conto dei dati relativi alla sua applicazione nel 2021, con riguardo agli effetti finanziari, alla natura degli interventi realizzati, al conseguimento degli obiettivi di risparmio energetico e di sicurezza degli edifici”.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui