Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, in condominio proroghe al 31 dicembre 2025 solo per i lavori trainanti
NORMATIVA Superbonus, in condominio proroghe al 31 dicembre 2025 solo per i lavori trainanti
AMBIENTE

Città d’arte e borghi, in arrivo aiuti per riguadagnare turisti

di Rossella Calabrese

Stanziati 10 milioni di euro per progetti di promozione e rilancio del patrimonio artistico

Vedi Aggiornamento del 25/10/2021
Foto: Freddyballo, wikipedia - CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=3919221
19/10/2021 - Le piccole e medie città d’arte e i borghi turistici riceveranno 10 milioni di euro per rilanciarsi dopo la diminuzione dei flussi turistici causata dalla pandemia.
 
Con il DM dell’8 ottobre 2021 del Ministero dell’Interno, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, sono stati definiti i requisiti per l’assegnazione e le modalità di erogazione di questi fondi.
 
Potranno accedere al contributo i Comuni:
- con popolazione residente inferiore ai 60.000 abitanti (dato ISTAT al 1° gennaio 2020);
- inseriti nella ‘Classificazione ISTAT dei comuni italiani in base alla categoria turistica prevalente’;
- che hanno registrato una diminuzione superiore alle 50.000 presenze nelle strutture turistico-ricettive tra gli anni 2019 e 2020.
 
I Comuni che intendono richiedere l’aiuto dovranno presentare un progetto per la promozione e il rilancio del patrimonio artistico del comune, contenente:
- iniziative ed eventi intesi a promuovere la conoscenza del patrimonio artistico, facilitando il coinvolgimento di cittadini e portatori di interessi;
- iniziative volte ad aumentare la fruizione del patrimonio artistico, ampliandone l’accessibilità a tutte le categorie di utenti in modo sostenibile e inclusivo;
- attività di studio e ricerca sul patrimonio artistico cittadino da diffondere tramite elaborazione e attuazione di progetti formativi e di aggiornamento;
- iniziative di promozione e comunicazione, anche digitale, del patrimonio artistico e delle attività di valorizzazione a esso dedicate;  
- servizi di assistenza culturale e di ospitalità per il pubblico.
 

Potrà essere presentata richiesta di contributo per un solo progetto del valore massimo, comprensivo di IVA e di qualsiasi altro onere, non superiore a 200.000 euro.
 
La Commissione che sarà costituita per la selezione dei progetti meritevoli di contributo li valuterà sulla base dei seguenti parametri:
- qualità, in termini di originalità, innovatività, multidisciplinarità, ricchezza e approfondimento dei contenuti, capacità di comunicazione del progetto;
 - accessibilità, in termini di capacità del progetto di coinvolgere varie fasce di pubblico e di essere da queste fruibile;
- sostenibilità, in termini di durata nel tempo, impatto ambientale e ricaduta sociale del progetto;
- efficacia ed economicità, in termini di capacità del progetto di raggiungere gli obiettivi e le finalità prefissati con un rapporto costi-benefici proporzionato.
 
Entro i prossimi 60 giorni sarà pubblicato l’avviso pubblico per la presentazione delle richieste di contributo contenente l’elenco dei comuni ammessi alla selezione, le modalità di partecipazione, la documentazione da produrre, i criteri per la valutazione dei progetti e per la determinazione dei contributi e i termini di esecuzione degli interventi.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui