Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Bonus facciate, come si paga il bonifico?
RISTRUTTURAZIONE Bonus facciate, come si paga il bonifico?
NORMATIVA

Bonus edilizi, i senatori ne chiedono la proroga

di Rossella Calabrese

La Commissione Industria chiede di estendere le scadenze di bonus ristrutturazione, ecobonus, bonus facciate e bonus mobili, oltre che del superbonus

Vedi Aggiornamento del 22/10/2021
  Commenti 13375
Foto: twitter.com/SenatoStampa
05/10/2021 - Prorogare il bonus ristrutturazione, l’ecobonus, il bonus facciate e il bonus mobili e prorogare almeno fino al 31 dicembre 2023 il superbonus 110%, lo sconto in fattura e la cessione del credito.
 
Lo ha chiesto oggi la Commissione Industria del Senato nel suo parere relativo alla Nota di aggiornamento del documento di economia e finanza (Nadef) 2021.
 

Superbonus 110% almeno fino al 2023

Secondo i senatori, “è necessario tenere fede all’impegno preso in sede parlamentare per la proroga del superbonus 110%, almeno fino al 2023, tenuto conto che tale strumento rappresenta una grande opportunità per incrementare il processo di decarbonizzazione delle città, sostenere il settore edile, creare nuova occupazione e accrescere il valore degli immobili”.
 
“Si tratta dunque - spiegano - di un meccanismo virtuoso volto a sostenere la ripresa dell’economia, consentendo di monetizzare sin da subito il beneficio fiscale altrimenti utilizzabile in un prolungato arco temporale e garantendo, dunque, maggiore liquidità immediata a famiglie e imprese. Il meccanismo produce, infatti, effetti positivi diretti per l’economia reale in quanto vengono immesse maggiori risorse a disposizione dei contribuenti, aumentandone la propensione alla spesa, e l’edilizia e il suo indotto, uno dei settori a più alto contributo del PIL nazionale, ricevono una maggiore spinta propulsiva”.
 
Per questi motivi, la Commissione Industria invita la Commissione di merito a sollecitare il Governo, per la prossima legge di bilancio, al fine di:
 
- prorogare il superbonus 110% almeno fino al 31 dicembre 2023, tenuto conto della rilevanza di tale meccanismo ai fini della crescita economica del Paese e del sistema produttivo legato al comparto dell’edilizia, nonché, in ragione della complessità attuativa della predetta misura, della necessità di un orizzonte temporale per la fruizione del beneficio ben più ampio di quello attualmente previsto;
 
- prevedere, conseguentemente alla proroga a tutto il 2023 dell’applicazione del superbonus, la medesima proroga per lo sconto in fattura e la cessione del credito.
 


Bonus edilizi, proroga e/o riordino

Ma la Commissione chiede anche di prorogare tutte le ulteriori misure di agevolazione fiscale (quali il bonus ristrutturazione, l’ecobonus, il bonus facciate e il bonus mobili), tenuto conto del loro ruolo essenziale per il rilancio complessivo del settore edilizio.
 
Su questi ultimi bonus si concentra l’attesa, dal momento che la Nadef 2021, approvata dal Consiglio dei Ministri la scorsa settimana, fa riferimento al “rinnovo di svariate misure di rilievo economico e sociale, fra cui quelle relative all’efficientamento energetico degli edifici”.
 
Previsione che conferma la promessa fatta da Mario Draghi ad aprile 2021 in Aula alla Camera, in vista della trasmissione alla Commissione europea del PNRR: “per il superbonus 110% sono previsti, tra PNRR e Fondo complementare, oltre 18 miliardi di euro, le stesse risorse stanziate dal precedente Governo”.
 
“Per il futuro, il Governo si impegna a inserire nel disegno di legge di bilancio per il 2022 una proroga dell’ecobonus per il 2023, tenendo conto dei dati relativi alla sua applicazione nel 2021, con riguardo agli effetti finanziari, alla natura degli interventi realizzati, al conseguimento degli obiettivi di risparmio energetico e di sicurezza degli edifici” - concluse Draghi.
 
Gli annunci di proroga sono sempre stati letti come riferiti al superbonus 110%. Ora la Commissione Industria del Senato chiede di prorogare anche gli altri bonus.
 
Ma va considerato che proprio oggi il Consiglio dei Ministri ha approvato il ddl delega per la riforma fiscale che, tra le diverse misure, prevede il riordino delle deduzioni e delle detrazioni Irpef tenendo conto della loro finalità e dei loro effetti sul piano della equità ed efficienza dell’imposta. Tra le detrazioni Irpef ci sono i bonus edilizi.


Il superbonus 110% è operativo ormai da più di un anno. Di recente il Governo ha modificato le regole e prospettato una proroga. Sono comunque vigenti anche gli altri bonus: facciate, ecobonus, bonus ristrutturazioni. Come è andata finora? Cosa resta da migliorare? Partecipa al sondaggio!

 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus e bonus edilizi, come sta andando e cosa prevedi per il futuro? Leggi i risultati