Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus e bonus edilizi, le linee guida per visto di conformità e congruità delle spese
NORMATIVA Superbonus e bonus edilizi, le linee guida per visto di conformità e congruità delle spese
LAVORI PUBBLICI

Caro materiali, in arrivo 100 milioni di euro per il 2022

di Paola Mammarella

Le risorse, previste dal ddl di Bilancio, si sommeranno ai 100 milioni già stanziati per il 2021 e ripartiti tra le imprese

Foto: Roy Grogan©123RF.com
15/11/2021 - Nel 2022 potranno essere spesi 100 milioni di euro per contrastare l’aumento dei prezzi dei materiali da costruzione. Lo prevede il disegno di legge di bilancio per il 2022, che allunga anche i termini per il monitoraggio delle variazioni.
 

Caro materiali, la rilevazione delle variazioni dei prezzi

Per capire le novità del disegno di legge, bisogna considerare le iniziative già in corso per contrastare il rincaro delle materie prime.
 
Il Decreto Sostegni bis ha previsto l’emanazione di un decreto del Mims entro il 31 ottobre 2021 per la rilevazione delle variazioni dei prezzi, superiori all’8%, avvenuta nel primo semestre del 2021.
 


Questo decreto non è stato ancora emanato. A questo ritardo, il ddl di Bilancio aggiunge un altro adempimento: l’emanazione di un secondo decreto per la rilevazione delle variazioni dei prezzi nel secondo semestre del 2021. Il nuovo decreto dovrebbe essere approvato entro il 31 marzo 2022.
 

Caro materiali, 100 milioni per il 2022

Il Decreto Sostegni bis, per compensare la variazione dei prezzi delle materie prime, ha stabilito che le Stazioni Appaltanti possono utilizzare economie ed accantonamenti e ha istituito il Fondo da 100 milioni di euro per il 2021. Le risorse sono state ripartite, in parti uguali, tra piccole, medie e grandi imprese.
 
Per consentire la prosecuzione delle compensazioni degli aumenti nei prezzi, il ddl di Bilancio autorizza una spesa di 100 milioni di euro anche per il 2022.  

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui