Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, in condominio proroghe al 31 dicembre 2025 solo per i lavori trainanti
NORMATIVA Superbonus, in condominio proroghe al 31 dicembre 2025 solo per i lavori trainanti
PROFESSIONE

PNRR, ecco come ottenere gli incarichi e i contratti a tempo determinato

di Rossella Calabrese

Dalla Funzione Pubblica le regole per il Portale del Reclutamento, gli avvisi pubblici e le assunzioni. A fine incarico, la PA darà i voti ai professionisti

Il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta
12/11/2021 - Il Dipartimento della Funzione Pubblica ha definito le modalità per la selezione dei professionisti e degli esperti ai quali le amministrazioni conferiranno gli incarichi di collaborazione per l’attuazione dei progetti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).
 
È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto 14 ottobre 2021 con le modalità per l’istituzione degli elenchi dei professionisti e del personale in possesso di un’alta specializzazione per il PNRR, in attuazione di quanto previsto dal Decreto Reclutamento (DL 80/2021 convertito dalla Legge 113/2021).
 
Tutte le figure - professionisti ordinistici e non, esperti, figure altamente specializzate - dovranno iscriversi al Portale del Reclutamento (inPA), database che sarà a disposizione delle amministrazioni titolari di interventi previsti nel PNRR, le quali conferiranno incarichi professionali e assumeranno a tempo determinato.
 
Il Decreto fissa i requisiti per l’iscrizione agli elenchi del Portale del Reclutamento: cittadinanza UE, godimento dei diritti civili e politici, non essere in quiescenza, per i professionisti iscrizione ad Albi e Collegi, per gli esperti esperienza almeno quinquennale, per le figure altamente specializzate il relativo titolo accademico.
 
L’iscrizione agli elenchi per il conferimento di incarichi professionali deve seguire questi passaggi: registrazione al Portale tramite SPID o CIE, compilazione del curriculum vitae, inserimento di tutte le informazioni relative ai titoli di studio e alle esperienze professionali, preferenza dell’ambito territoriale.
 


Gli incarichi ai professionisti e agli esperti

Attraverso il Portale del Reclutamento, le amministrazioni pubblicheranno gli avvisi per la selezione dei professionisti e degli esperti, indicando tipologia, data di inizio e durata del progetto, corrispettivo, ambito territoriale, scadenza per le adesioni.
 
All’atto della pubblicazione dell’avviso, il Portale individuerà i potenziali candidati in possesso dei requisiti richiesti e invierà automaticamente una notifica per aderire alla selezione a coloro che hanno espresso la propria disponibilità per l’ambito territoriale corrispondente a quello indicato nell’avviso.
 
A seguito dell’adesione dei candidati all’avviso, il Portale genererà l’elenco dei candidati interessati alla selezione, attingendo agli iscritti che hanno indicato l’ambito territoriale previsto nell’avviso e, tra questi, individuerà tutti quelli in possesso della professionalità o dei titoli di studio richiesti.
 
Entro 10 giorni dalla scadenza del termine per l’adesione, le amministrazioni inviteranno al colloquio selettivo un numero di candidati pari ad almeno 4 volte il numero di professionalità richieste. In esito al colloquio selettivo, le amministrazioni individueranno i soggetti ai quali conferire l’incarico e registreranno nel Portale il conferimento e la durata.
 


PNRR, le assunzioni a tempo determinato

Per assumere a tempo determinato, invece, il decreto prevede che il Dipartimento della Funzione pubblica svolga, con cadenza almeno annuale e avvalendosi di FormezPA, concorsi digitali e semplificati, anche suddivisi per professionalità e specializzazione.
 
Le graduatorie elaborate all’esito delle procedure non daranno diritto all’assunzione ma solo all’inserimento, in ordine di graduatoria, negli elenchi ai quali le amministrazioni attingeranno per procedere alle assunzioni a tempo determinato.
 

A fine incarico, la PA darà i voti ai professionisti

Ciascun iscritto non potrà ottenere più di un incarico per volta. Tutte le fasi delle procedure saranno tempestivamente pubblicate sul sito istituzionale di ciascuna amministrazione.
 
Alla fine dell’incarico l’amministrazione registrerà sul portale la valutazione, positiva o negativa, relativa al professionista. In caso di risoluzione del contratto o di due valutazioni negative, l’iscritto verrà cancellato dal Portale e non potrà ri-registrarsi per l’anno successivo alla risoluzione.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
Michele

Francamente il voto a fine incarico, lo vedo un po settario e alle dipendenze di ciunque, oltre al fatto che il criterio di voto è diverso da incarico a incarico, ed è stupido. Come faccio a stampare quest'articolo?