Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus in condominio, la prevalenza della superficie residenziale si calcola dopo i lavori
RISTRUTTURAZIONE Superbonus in condominio, la prevalenza della superficie residenziale si calcola dopo i lavori
PROFESSIONE

L’Agenzia del Demanio assume professionisti per la Struttura di Progettazione

di Rossella Calabrese

Nuove selezioni per ingegneri, architetti, legali e amministrativi, sia giovani che esperti

Vedi Aggiornamento del 17/05/2022
Foto: nyul©123rf.com
28/03/2022 - L’Agenzia del Demanio ricerca figure professionali, sia giovani che esperte, tra ingegneri, architetti, legali e amministrativi, da assumere nella nuova “Struttura per la Progettazione”, l’organismo che si occuperà di servizi di progettazione, di ingegneria e architettura per la manutenzione e realizzazione di beni ed edifici pubblici per le Amministrazioni Centrali e gli Enti territoriali.
 
È la stessa Agenzia a diffondere l’annuncio specificando che i profili ricercati sono eterogenei e invita a cogliere le “tante occasioni per figure di esperti e altrettante per giovani professionisti che hanno voglia di intraprendere un nuovo percorso professionale”.

Per esempio - scrive il Demanio -, giovani ingegneri e architetti possono candidarsi a ricoprire la qualifica di ‘Addetto Tecnico Lavori’. I candidati dovranno essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio: Laurea in Ingegneria Civile/Edile (LM23 – LM24), Ingegneria per l’Ambiente e territorio e Laurea in Architettura, e potranno ambire a 6 posti per la sede di Roma, 3 a Milano e 3 a Napoli.

Le figure più esperte saranno invece contrattualizzate con assunzioni a tempo indeterminato: 15 ‘Esperti tecnici lavori’ previsti per la sede di Roma e 5 per la sede di Bari che dovranno avere esperienze variegate tra cui conoscenze in materia di appalti pubblici e legislazione urbanistica ed espropri.
 
L’Agenzia ricerca, inoltre, 10 figure altamente qualificate da inserire a Milano e 10 esperti tecnici per Napoli che, come gli altri profili, dovranno essere disponibili a trasferte in tutta Italia. Assunzioni a tempo indeterminato sono previste anche a Udine, dove sarà possibile candidarsi come ‘Esperto Tecnico Lavori’ con 10 anni di esperienza e 1 ‘Referente Tecnico’ con esperienza triennale.
 
L’Agenzia è alla ricerca di 4 figure da inserire presso le proprie Direzioni Territoriali: 1 ‘Esperto Legale’ a Udine con un’esperienza di almeno 5 anni, 2 referenti tecnici junior Servizi e 1 esperto tecnico lavori per la sede di Milano.
 
Tutte le informazioni sono reperibili nella sezione Lavora con Noi del sito dell’Agenzia del Demanio. Nell’area Posizioni Aperte è disponibile la procedura per presentare online la propria domanda.
 


Struttura di progettazione, la storia

La “Struttura per la progettazione di beni ed edifici pubblici” è stata istituita nel 2019 con una dotazione di 100 milioni di euro annui e 300 dipendenti, di cui il 70% con qualifica tecnica. Avrebbe dovuto operare con Investitalia e Strategia Italia, le altre due strutture create per velocizzare gli investimenti e l’apertura del cantieri. Le modalità di funzionamento sono state annunciate ad aprile 2019.

Nei mesi successivi la Struttura è rimasta sulla carta per poi ricomparire “tra le cose da fare” del Governo Conte 2, nell’ottobre 2019. Pochi giorni dopo però, l’allora Ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, l’ha definita un “errore madornale”, nonché “la morte dell’architettura”.
 
A distanza di molti mesi da quella dichiarazione, ad agosto 2020, l’Agenzia del Demanio ha avviato la selezione di 50 profili professionali, tra i dipendenti della PA, da assegnare in via temporanea alla Struttura.
 

Struttura di progettazione, il PNRR

Successivamente, a dicembre 2020, l’Agenzia del Demanio e Investitalia hanno firmato un’intesa finalizzata a riqualificare aree e immobili pubblici dismessi, anche in partenariato con i privati. La Struttura di progettazione è designata soggetto facilitatore per l’attivazione degli investimenti.
 
Con l’‘avvento’ del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), alla Struttura è stato affidato il ruolo di supporto ai Comuni del Sud beneficiari del ‘Fondo concorsi progettazione e idee per la coesione territoriale’: il Decreto Infrastrutture ha destinato 161,5 milioni di euro alla progettazione degli interventi nell’ambito del PNRR e ha previsto che gli enti locali possano avvalersi della Struttura per la progettazione.
 
A fine novembre 2021, sono partite le selezioni di circa 100 persone per rafforzare la Struttura in vista delle nuove attività. Nei giorni scorsi si sono aperte nuove posizioni.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

Imposta la nazione di spedizione

La scelta della nazione consente la corretta visualizzazione dei prezzi e dei costi di spedizione