Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Professionisti, il Decreto Aiuti-bis porta a 600 milioni di euro il Fondo per il bonus una tantum
PROFESSIONE Professionisti, il Decreto Aiuti-bis porta a 600 milioni di euro il Fondo per il bonus una tantum
NORMATIVA

Superbonus, è agevolabile il compenso dell’amministratore di condominio?

di Paola Mammarella

L’Agenzia delle Entrate spiega quando l'attività dei professionisti è correlata agli interventi e accede alla detrazione

Vedi Aggiornamento del 01/08/2022
Foto: Simona Flamigni©123RF.com
27/06/2022 - Il compenso dell’amministratore di condominio può essere agevolato con il Superbonus, ma solo ad una condizione. La spiegazione è arrivata dall’Agenzia delle Entrate, che con la Circolare 23/E/2022 ha raggruppato tutti i chiarimenti forniti, negli ultimi mesi, con le risposte alle istanze di interpello.
 

Superbonus, la detrazione e i costi strettamente correlati

L’Agenzia ha ricordato che il Superbonus non spetta solo per gli interventi di efficientamento energetico e per i lavori antisismici, ma anche per gli altri eventuali costi strettamente collegati alla realizzazione degli interventi agevolabili, a condizione che l’intervento a cui si riferiscono sia effettivamente realizzato.
 
Per fare degli esempi, la circolare cita i costi per espletare la gara d’appalto (quando i lavori vengono realizzati in un edificio IACP che funge da Stazione appaltante).
 
In passato, l’Agenzia ha chiarito che si ha diritto al Superbonus quando si sostituiscono i decori della facciata, a condizione che un tecnico attesti che tali lavorazioni siano correlate ai lavori di coibentazione della facciata.
 

Superbonus, il compenso dell’amministratore

La stessa logica deve essere utilizzata per capire se il compenso del professionista è agevolabile.
 
I costi per le spese professionali, scrive l’Agenzia, sono agevolabili e concorrono al limite di spesa ammesso alla detrazione se la prestazione professionale è caratterizzata da un’immediata e necessaria correlazione con gli interventi che danno diritto alla detrazione. La prestazione deve quindi risultare obbligatoria e prodromica alla realizzazione degli interventi stessi.
 
Il compenso dell’amministratore di condominio non rientra tra le spese ammesse al Superbonus perché gli adempimenti amministrativi effettuati dall’amministratore del condominio rientrano tra gli ordinari obblighi posti a suo carico, da imputare alle spese generali di condominio.
 
La situazione cambia se l’amministratore è nominato responsabile dei lavori. In tal caso, illustra la circolare, il compenso che gli viene riconosciuto per lo svolgimento di tale ruolo rientra tra le spese ammesse alla detrazione in quanto strettamente correlate all’esecuzione degli interventi agevolabili.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Imposta la nazione di spedizione

La scelta della nazione consente la corretta visualizzazione dei prezzi e dei costi di spedizione