Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Catasto edilizio urbano, sono oltre 77 milioni le unità immobiliari censite
MERCATI Catasto edilizio urbano, sono oltre 77 milioni le unità immobiliari censite
AZIENDE

Studio RiADATTO architecture & engineering: oggi il nostro lavoro è basato su Archicad

di GRAPHISOFT Italia

06/07/2022 - L’unione professionale e personale dell’arch. Ilaria Angioni e l’Ing. Stefano Vantaggiato hanno portato nel 2015 alla fondazione di Studio RiADATTO che negli anni è cresciuto e si è sviluppato nel campo della progettazione sia nell’ambito pubblico che privato.

“Ci siamo conosciuti nel 2015” - spiegano i soci Arch. Ilaria Angioni e Ing. Stefano Vantaggiato - “eravamo entrambi nel team di progetto di Mercato Metropolitano di Milano per la progettazione strutturale e la riqualificazione degli spazi che ha portato poi alla progettazione di Mercato Metropolitano a Torino nella ex stazione di Porta Susa e nel 2016 allo sviluppo di MM London nel sito di Elephant and Castle a Londra. Abbiamo quindi pensato di unire le nostre competenze e fondare Studio RiADATTO che a partire dal nome intende puntare sul riuso la riqualificazione e la rigenerazione urbana”.

Molteplicità, sinergie e competenze sono di fatto i punti di forza di Studio RiADATTO che in pochi anni si è conquistato uno spazio di credibilità e affidabilità nel settore dei lavori pubblici e privati. Uno dei valori aggiunti dello studio è la capacità dei suoi fondatori di mantenere una scala dimensionale contenuta per garantire costantemente il massimo controllo di qualità sui progetti, avvalendosi però a seconda delle diverse tipologie di progetti della collaborazione, a più livelli, di un’ampia rete di figure professionali.
 
Fin da subito lo studio si è reso conto dell’importanza di utilizzare nuovi strumenti e tecnologie per poter seguire progetti architettonici di complessità e dimensioni differenti, sia per committenti pubblici sia per privati e per questo ha scelto di farsi accompagnare nel suo percorso da Archicad che si è rivelato uno strumento importantissimo e fondamentale per il proprio sviluppo e accrescere la propria competitività.

Conoscevo Archicad fin dai tempi dell’università” - racconta l’Ing. Vantaggiato - “ma è stato quando ho avuto la possibilità di utilizzarlo nella pratica quotidiana che ne ho apprezzato i reali vantaggi e adesso non potremmo più farne a meno. Consigliamo a tutti i nostri colleghi di fare questo salto verso la progettazione BIM, è sicuramente un investimento importante ma con vantaggi di gran lunga superiori. Anche grazie ad Archicad abbiamo potuto strutturaci maggiormente e disponiamo oggi di quattro licenze e in più siamo in grado di utilizzare anche altre tecnologie come fare rilievi con laser scanner e nuvole di punti che poi importiamo direttamente su Archicad. Questo ci permette di avere una piena ottimizzazione dei processi, siamo in pochi, ma disporre di strumenti all’avanguardia offre la possibilità di avere sotto controllo ogni fase di una commessa dallo studio di fattibilità alla direzione lavori”.

Nelle diverse fasi di implementazione di Archicad lo Studio RiADATTO è stato affiancato e supportato da Graphisoft e da Weisoft, il rivenditore con il quale ormai da diversi anni è stato instaurato un rapporto di collaborazione che si concretizza in un dialogo costante nel caso di bisogno e necessità nelle diverse fasi di approccio alla realizzazione di un progetto.
 
Nel percorso progettuale di Studio RiADATTO verso una piena consapevolezza delle potenzialità del software Archicad ha avuto una particolare importanza il progetto di riqualificazione dell’ex area industriale dismessa dello stabilimento Ponti a Sizzano in provincia di Novara. Il progetto prevede la realizzazione di un intervento di riuso dell’intera area dismessa, per la realizzazione di un centro socio culturale intitolato a Vittoria e Guido Ponti. La proposta progettuale è volta al rispetto delle volumetrie esistenti e al mantenimento e alla conservazione della memoria storica del luogo.

Questo stabilimento Ponti è quello storico costruito nel dopoguerra nella città natale del fondatore Giuseppe Ponti ed è stato utilizzato fino agli anni ‘80 quando fu dismesso e più recentemente donato dalla famiglia Ponti al comune di Sizzano che ha voluto ristrutturarlo per renderlo un luogo dedicato alla socialità che comprende un auditorium, sale espositive, aule restauro dedicate a reperti archeologici del territorio, un angolo bistrot ed enoteca”. - spiega l’Arch. Angioni - “Archicad è stato fondamentale nella realizzazione di un progetto così complesso in particolare sono molto utili per ridisegnare l’intero complesso la modalità ristrutturazione e gli abachi soprattutto per il progetto esecutivo. In più ci è stato utile anche per il quantity take off e per la parte di computo metrico. In questo progetto abbiamo utilizzato anche BIMx che ci è servito per far capire anche alla committenza come sarebbe venuto il progetto e ci ha permesso di realizzare delle illustrazioni di sezioni panoramiche di grande impatto visivo”.
 
Un'altra serie di progetti molto importanti nel percorso professionale di Studio RiADATTO sono stati gli studi di fattibilità economica per ottenere i fondi del PNRR per la realizzazione di alcune scuole nei Comuni del Piemonte.
L’Amministrazione comunale di Gattinara, per esempio, ci ha chiesto di realizzare il progetto di fattibilità tecnico ed economica per la realizzazione di una scuola d’infanzia 0-6”. - continua l’Ing. Vantaggiato - “Noi ci siamo occupati di rilevare il luogo con laser scanner e abbiamo riportato la nuvola di punti in Archicad. In questo progetto è stato molto utile lo strumento zone del software che mi ha permesso di creare gli strumenti base per una composizione architettonica tridimensionale. Abbiamo dovuto realizzare anche l’analisi energetica e abbiamo esportato il modulo energetico dal software Termolog, di Logical Soft, direttamente sul modello Archicad”.
 
Grazie ad Archicad negli interventi di restauro e recupero di immobili lo Studio RiADATTO può seguire il progetto in ogni fase a partire dal concept iniziale con un risultato grafico e visivo molto dettagliato. Questo utilizzando un unico software in maniera più efficace ed efficiente. L’implementazione di Archicad ha anche permesso allo studio di iniziare un percorso verso l’utilizzo della BIM che porterà presto alla certificazione dei progettisti dello studio come BIM Specialist.
Dopo aver seguito diversi corsi per ampliare la nostra conoscenza di Archicad, ancora oggi dedichiamo quasi otto ore alla settimana alla formazione, abbiamo pensato che eravamo pronti per iniziare il percorso di implementazione del BIM”. - precisa l’Arch. Angioni - “Ci siamo quindi avvalsi della consulenza di un esperto, e grazie anche alle sue competenze ci stiamo rendendo conto che il passaggio al BIM diventa quasi naturale se già si utilizza Archicad per la realizzazione dei modelli tridimensionali delle diverse commesse”.
 
Il controllo del processo in ogni sua fase e in particolare di costi e tempi per una realtà di dimensioni contenute come quella di Studio RiADATTO diventa fondamentale per poter essere competitivi sul mercato.

Seguendo sempre il proprio stile lavorativo lo studio è oggi riuscito ad ottimizzare i processi e renderli più efficienti, con la consapevolezza e l’impegno di formare la futura BIM GENERATION.
GRAPHISOFT Italia su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Imposta la nazione di spedizione

La scelta della nazione consente la corretta visualizzazione dei prezzi e dei costi di spedizione