Add Impression
Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Nuovo Codice Appalti, la filiera delle costruzioni chiede di essere coinvolta nella stesura
NORMATIVA Nuovo Codice Appalti, la filiera delle costruzioni chiede di essere coinvolta nella stesura

Ponti e viadotti, da Ansfisa le istruzioni operative per il censimento

Il documento offre procedure standard ai tecnici che devono monitorare le opere gestite da Anas, concessionari autostradali e altri gestori

Foto: gyn9037©123RF.com
di Paola Mammarella
29/09/2022 - Applicare in modo uniforme le regole per il censimento e il monitoraggio dei ponti, viadotti, rilevati e cavalcavia esistenti. È l’obiettivo delle istruzioni operative proposte dall’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali (Ansfisa) e adottate con decreto del Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.
 
Le istruzioni operative danno attuazione alle Linee guida per la classificazione e gestione del rischio, la valutazione del rischio e il monitoraggio dei ponti esistenti, contenute nel DM 1 luglio 2022 del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili (Mims).
 

Ponti e viadotti, le linee guida per il censimento e il monitoraggio

Ricordiamo che le linee guida del Mims sono tate pubblicate in Gazzetta alla fine di agosto. Il documento rappresenta un aggiornamento delle linee guida varate nel 2020 e detta le tempistiche per una serie di azioni che porteranno alla conoscenza di tutti i ponti e viadotti esistenti e delle condizioni in cui versano. 
 
Le linee guida prevedono azioni articolate in più livelli, dal censimento alle analisi più approfondite, che si concludono con la pianificazione di eventuali interventi di manutenzione.
 

Ponti e viadotti, le istruzioni operative per applicare le linee guida

Le istruzioni operative completano le linee guida, rendendo l’applicazione più agevole e immediata. Alla redazione delle istruzioni hanno contribuito l’esperienza delle commissioni ispettive dell’Agenzia e la collaborazione scientifica con diverse realtà, come il consorzio FABRE (Consorzio di ricerca per la valutazione ed il monitoraggio di ponti, viadotti e altre strutture).
 
L’obiettivo delle istruzioni è infatti arrivare a procedure uniformi e standardizzate che, a partire dal censimento delle opere, conduce alla determinazione di una classe di attenzione sulla base della quale attivare le verifiche, tenendo conto esigenze di certificazione dei Sistemi di Gestione della Sicurezza.
 
Tra gli argomenti trattati ci sono il censimento delle opere, le ispezioni visive e le schede di difettosità, l’analisi dei rischi rilevanti, la classificazione della classe di attenzione e la valutazione preliminare dell’opera.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Sondaggi Edilportale
Energia, edilizia, impianti, progetto: la Renovation Wave è il futuro?
Partecipa
Imposta la nazione di spedizione

La scelta della nazione consente la corretta visualizzazione dei prezzi e dei costi di spedizione