Network
Pubblica i tuoi prodotti
Fotovoltaico su abitazioni e condomìni, come mettere in funzione l’impianto
di Andrea Zanotti - Ceo/Founder Zanotti Energy Group

Fotovoltaico su abitazioni e condomìni, come mettere in funzione l’impianto

L’iter dopo il progetto: domanda di connessione alla rete, autorizzazione comunale, registrazione sul portale Gaudì, stipula del contratto di vendita dell’energia elettrica

Vedi Aggiornamento del 21/08/2023
© Zanotti Energy Group
© Zanotti Energy Group
di Andrea Zanotti - Ceo/Founder Zanotti Energy Group
edilportale+ Contenuto riservato agli abbonati
19/10/2022 - I soggetti privati, come persone fisiche e condomìni, privi di partita IVA, possono installare impianti fotovoltaici di potenza massima fino a 20 kW.
 
Il limite è dettato dalle indicazioni dell’Agenzia delle Entrate, secondo cui gli impianti di dimensioni superiori a 20 kW sono realizzati da soggetti che devono soddisfare esigenze diverse da quelle strettamente privatistiche di una abitazione o di una sede di un ente non commerciale.
 
In questi casi, quindi, l’energia prodotta e immessa in rete è considerata come ceduta alla rete elettrica nell’ambito di un’attività commerciale (vendita di energia) e il contributo in conto scambio (o il Ritiro Dedicato) costituirà un corrispettivo rilevante sia ai fini dell’IVA che delle imposte dirette. Gli utenti, pertanto, dovendo emettere fattura nei confronti del GSE, devono essere dotati di partita IV…
Accedi a tutti i contenuti premium
a €9,99 €4,99/mese per 12 mesi
Abbonati adesso Continua con  paypal
Disattiva in qualsiasi momento.
devices
Subito per te
  • Accesso illimitato a tutti i contenuti di Edilportale.com
  • Accesso ai listini prezzi ufficiali dei produttori per computi metrici
  • Report esclusivi, guide, info-grafiche e contenuti Pdf da scaricare
  • Accesso privilegiato a tutti gli eventi Edilportale (Tour, Fiere, etc.)
Le più lette