Add Impression
Network
Pubblica i tuoi prodotti
Superbonus, dietrofront sulle Cilas: torna la proroga al 31 dicembre

Superbonus, dietrofront sulle Cilas: torna la proroga al 31 dicembre

Sarà introdotta come emendamento alla Legge di Bilancio. Ma le delibere condominiali dovranno essere state fatte entro il 24 novembre 2022

Vedi Aggiornamento del 30/12/2022
Superbonus, dietrofront sulle Cilas: torna la proroga al 31 dicembre
di Rossella Calabrese
16/12/2022 - È di ieri sera il cambio di direzione sulla proroga al 31 dicembre 2022 della scadenza per i condomìni per presentare la Cilas e continuare a fruire del superbonus al 110%: da mercoledì pomeriggio questa ipotesi sembrava definitivamente tramontata; ieri sera invece è tornata in pista come emendamento alla Legge di Bilancio.
 
“Nelle ultime ore - ha spiegato all’Ansa Guido Quintino Liris (FdI), relatore del della legge di conversione del DL Aiuti quater - è emersa una problematica tecnica che può essere aggirata inserendola in manovra”. “C’è una grossa apertura in questa direzione” da parte del Governo - ha aggiunto.
 
E ieri sera, il Ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti, ha confermato all’Ansa che la proroga del superbonus al 31 dicembre “probabilmente confluirà nella legge di bilancio: perché è un problema di tempi di conversione di questo decreto-legge; se il decreto sfora e l’approvazione definitiva va nel 2023 forse è meglio per tutti che sia in manovra”.
 
Infatti il Governo si era espresso contro la proroga perché difficilmente fattibile con la conversione in legge del DL Aiuti quater, per la quale il Parlamento ha tempo fino a metà gennaio 2023, quindi ben oltre la scadenza del 31 dicembre 2022 che si vorrebbe introdurre.
 
La stessa maggioranza però chiedeva di riaprire alle Cilas fino al 31 dicembre 2022. Ieri il Governo aveva escluso la riapertura dei termini, ma ieri sera l’ipotesi ha ripreso quota con la soluzione dell’inserimento in Legge di Bilancio.
 
In realtà la scadenza del 31 dicembre 2022 per le Cilas sarebbe inserita in una Legge (la Manovra per il 2023) che entra in vigore il 1° gennaio 2023, cioè dopo la scadenza stessa. Per renderla efficace prima, cioè in questa ultima manciata di giorni del 2022, pare che la norma di proroga sarà contenuta in un ordine del giorno approvato in Commissione Bilancio del Senato che poi confluirà nella Manovra.
 
Ma Giorgetti ha aggiunto un altro elemento, che restringe la platea dei potenziali beneficiari della proroga: le delibere condominiali dovranno essere state fatte “entro il 24 novembre 2022”.
 
Le più lette