Add Impression
Network
Pubblica i tuoi prodotti
Scuole, strade, efficienza energetica: in arrivo 168 milioni per i piccoli Comuni

Scuole, strade, efficienza energetica: in arrivo 168 milioni per i piccoli Comuni

Nel 2023 ogni Ente locale riceverà 83.790,52 euro e dovrà iniziare i lavori entro il 15 maggio

Vedi Aggiornamento del 07/06/2024
Vladimir Nenezic ©123RF
Vladimir Nenezic ©123RF
di Paola Mammarella
Vedi Aggiornamento del 07/06/2024
26/01/2023 - Sono in arrivo 168 milioni di euro per la messa in sicurezza di scuole, strade ed edifici pubblici, per l’abbattimento delle barriere architettoniche e per interventi di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile.
 
È in fase di pubblicazione, sulla Gazzetta Ufficiale, il decreto del Ministero dell’Interno che assegna ai piccoli Comuni, con popolazione inferiore a mille abitanti, le risorse dell’annualità 2023 previste dall'articolo 30, comma 14-bis, del Decreto Crescita DL 34/2019, convertito dalla Legge 58/2019, così come sostituito dall'articolo 51, comma 1, lettera a), del Decreto Agosto DL 104/2020, convertito dalla Legge 126/2020).
 
La dotazione, che per il 2023 ammonta a 168 milioni di euro, è stata ripartita in parti uguali tra i Comuni con meno di mille abitanti che, sulla base dei dati Istat aggiornati al 31 dicembre 2021, sono 2005.
 
Ogni Comune riceverà quindi un contributo pari a 83.790,52 euro.
 
I lavori dovranno iniziare entro il 15 maggio 2023, data in cui i Comuni riceveranno la prima metà delle risorse. La parte restante sarà erogata dopo la trasmissione del certificato di collaudo o del certificato di regolare esecuzione rilasciato dal direttore dei lavori.
 
Ai Comuni che non rispetteranno queste scadenze saranno revocati i contributi.

 
Le più lette