Add Impression
Network
Pubblica i tuoi prodotti
È possibile progettare senza cappotto? Sì, con il laterizio del futuro

È possibile progettare senza cappotto? Sì, con il laterizio del futuro

Wienerberger presenta il Sistema Completo Porotherm per costruire in laterizio, con numerosi vantaggi per progettisti e imprese edili

Vedi Aggiornamento del 29/09/2023
È possibile progettare senza cappotto? Sì, con il laterizio del futuro
16/05/2023 - Il laterizio è un materiale costruttivo antico, sostenibile e durevole, utilizzato in tutti i contesti e in tutte le epoche dell’abitare per la sua versatilità e la sua capacità di interpretare differenti stili architettonici.
 
In ogni periodo storico, in diverse regioni del mondo e per differenti motivazioni, l’argilla è spesso al centro del processo abitativo dell’essere umano, anche per la sua capacità di adattarsi ed evolversi di pari passo al mutare delle esigenze costruttive.
 
Come si può migliorare ancora un modello costruttivo così longevo? Uno dei temi centrali nella progettazione degli edifici del futuro, è senz’altro la questione ambientale. Non si tratta soltanto di scegliere il materiale più ecosostenibile per costruire, ma di accogliere e promuovere una cultura progettuale integrata, che riesca a coniugare in una sola missione comfort abitativo, sostenibilità ambientale ed efficienza energetica.
 
La strada da percorrere è lunga e complessa, ma passa senz’altro da una tappa fondamentale: l’ottimizzazione delle risorse energetiche e materiche.
 
Da anni ormai, Wienerberger ha scelto di intraprendere questo percorso in linea con i principi di transizione ecologica e sviluppo sostenibile, promuovendo un approccio progettuale in grado di rispettare al contempo tutte le esigenze della progettazione contemporanea. Tutte le soluzioni tecnologiche ideate dall’azienda sono frutto di una strategia concreta che tende non solo a minimizzare l’impatto ambientale durante le fasi di design, produzione e approvvigionamento delle materie prime, ma anche durante l’intero ciclo di vita dell’edificio stesso.
 
Da questo approccio progettuale, nasce un sistema innovativo che consente di realizzare edifici ad alta efficienza energetica ed elevato comfort abitativo, senza ricorrere ad ulteriori interventi di isolamento: il Sistema Completo Porotherm, ottenuto dalla combinazione del laterizio rettificato Porotherm BIO PLAN con il pezzo speciale Porotherm Thermal T.
 
Il sistema è così composto:
 
- il laterizio Porotherm BIO PLAN combina la tecnologia della rettifica a quella dei setti sottili. Le superfici planari dei blocchi permettono di realizzare giunti di malta di appena 1 mm eliminando il ponte termico della malta tra un corso e l’altro a vantaggio delle performance energetiche; la contemporanea presenza di setti sottili incrementa le file dei fori e la percentuale di foratura, migliorando notevolmente le prestazioni di isolamento rispetto ad un normale laterizio.
 
- Porotherm Thermal T nasce come accessorio ideale del blocco rettificato Porotherm BIO PLAN, ed è costituito da una mezza tavella in laterizio accoppiata ad un pannello di isolante in EPS con grafite. L’abbinamento tra questi laterizi innovativi monostrato e la tavella coibentata permette di risolvere il ponte termico in corrispondenza della struttura in cemento armato. Abbinando l’accessorio prefabbricato Porotherm Thermal T al blocco rettificato Porotherm BIO PLAN otteniamo un’opera muraria dalle prestazioni termiche eccellenti, senza l’installazione di un cappotto termico ed omogenea anche in corrispondenza dei pilastri in cemento armato.
 
Un vantaggio in termini progettuali ma anche un vantaggio in termini realizzativi. Infatti, grazie all’incastro dei blocchi e all’utilizzo della malta speciale Porotherm vengono ridotti in maniera considerevole i tempi di posa, gli sfridi di cantiere e i consumi di malta. Il risultato è una parete massiva che, semplicemente intonacata, permette all’involucro di raggiungere trasmittanze U fino a 0,19 W/mÇK.
 
Ma i vantaggi non si limitano solo alle prestazioni invernali. L’elevata massa superficiale di queste soluzioni monostrato, che supera i 300 kg/mÇ, consente di ottenere sfasamenti dell’onda termica oltre le 24 ore, con ricadute positive, sia in termini di consumi energetici che di comfort interno anche durante i picchi di calore estivo.
 
Il tutto grazie ad un involucro realizzato con un materiale in argilla, cotto a quasi 900 gradi che, come dimostrato dalle molte vestigia romane che ancora costellano il nostro territorio, permette di realizzare involucri estremamente durevoli, con ricadute positive sui costi di manutenzione dell’edificio durante il suo ciclo di vita utile.
 
Le più lette