Add Impression
Network
Pubblica i tuoi prodotti
Isolamento acustico dell’appartamento: le norme valgono anche per gli ambienti interni?

Isolamento acustico dell’appartamento: le norme valgono anche per gli ambienti interni?

La Cassazione chiarisce se l’insonorizzazione deve riguardare le pareti esterne o anche quelle che suddividono gli spazi interni

Isolamento acustico appartamento - Foto: Kateryna Chyzhevska 123RF.com
Isolamento acustico appartamento - Foto: Kateryna Chyzhevska 123RF.com
di Paola Mammarella
05/09/2023 - Come funziona l’isolamento acustico in appartamento? Deve essere garantita l’insonorizzazione dell’unità immobiliare dai rumori esterni o anche l’insonorizzazione dei singoli ambienti interni all’unità immobiliare?
 
A queste domande ha risposto la Cassazione, che con la sentenza 20447/2023 ha dato un’interpretazione sulla normativa che regola l’isolamento acustica in appartamento.
 

Isolamento acustico in appartamento, il caso

Il caso analizzato riguarda i proprietari di un appartamento, che hanno citato in giudizio l’impresa di costruzione e il progettista per gravi difetti di isolamento acustico dell’appartamento.
 
I proprietari hanno chiesto un risarcimento dal momento che, il carente isolamento acustico dell’appartamento avrebbe provocato il deprezzamento dei bene e reso necessarie delle spese per il ripristino dei parametri di legge contenuti nella Legge 47/1995 e nel dpcm 5 dicembre 1997.
 
 
L’impresa e i progettisti si sono opposti, spiegando che i problemi di isolamento acustico riguardavano solo le pareti interne dell’appartamento e sottolineando che la normativa di settore è volta a garantire la protezione acustica dell’unità immobiliare nei confronti dei rumori provenienti dall’esterno o da un’altra unità immobiliare, ma non anche la protezione acustica di ciascun vano all’interno della stessa unità immobiliare.
 

Isolamento acustico dell’appartamento dai rumori esterni

Il contenzioso si è sviluppato in più gradi di giudizio. La Corte d’Appello ha ritenuto che la normativa sull’isolamento acustico impone anche l’insonorizzazione dei vani interni e non solo l’isolamento acustico dell’unità immobiliare.
 
La Cassazione ha ribaltato la situazione, dando ragione all’impresa di costruzione e ai progettisti. I giudici hanno spiegato che la normativa sull’isolamento acustico dà una definizione generica e non tecnica di ambiente abitativo.
 
I giudici hanno quindi dato un’interpretazione del concetto di ambiente abitativo e, anche basandosi su precedenti pronunce, hanno concluso che ogni unità immobiliare costituisce un ambiente abitativo e che le singole partizioni interne sono irrilevanti.
 
I giudici hanno aggiunto che, in base al dpcm 5 dicembre 1997, il valore Rw, che indica la capacità di isolamento acustico, è riferito agli elementi di separazione tra due distinte unità immobiliari.
 
La Cassazione ha quindi concluso che la misurazione dell’isolamento acustico deve riguardare gli elementi che separano unità immobiliari diverse e non tutti gli ambienti interni degli edifici.
 
Sulla base di questi elementi, la Cassazione ha respinto le richieste di risarcimento dei proprietari.
 
Le più lette