Add Impression
Network
Pubblica i tuoi prodotti
Impermeabilizzazione con resine per il Pala Fijlkam di Roma

Impermeabilizzazione con resine per il Pala Fijlkam di Roma

Impermeabilizzazione con resine per il Pala Fijlkam di Roma
12/02/2024 - La costruzione del Pala FIJLKAM (PalaPellicone) a Roma ha rappresentato un punto di svolta nell'architettura sportiva. Trent’anni dopo, affrontando il problema delle guaine bituminose ammalorate, MPM ha introdotto una tecnologia di rivestimento capace di proteggere la maestosa “vela” di copertura per molti anni a venire.
 
Centro olimpico da rinnovare: come si ripristina un'icona dell’architettura sportiva

Il famoso Centro Olimpico intitolato a Matteo Pellicone, prima dell'intervento di MPM, presentava un problema comune a molte strutture sportive: una copertura con guaine bituminose danneggiate, segnate dal tempo e dagli agenti atmosferici. Eppure, ora questo eccezionale luogo per lo sport continuerà ad esistere come un centro per il benessere sociale, anche grazie al supporto finanziario di Sport e Salute S.p.A.
 
MPM ha portato un salto qualitativo nel sistema di impermeabilizzazione del palazzetto, grazie all'uso di una resina poliureica progettata per aderire alle geometrie più complesse, come quella dell'architettura romana da ripristinare. Innanzitutto, le valutazioni sugli impermeabilizzanti in resina per esterni hanno dimostrato che la poliurea offre una resistenza e una durabilità superiori rispetto ai materiali tradizionali. Grazie all’elasticità di questa membrana, l'impermeabilizzazione in poliurea si è allineata perfettamente all'estetica delle forme.
 
Oltre a questo, la sostenibilità dei materiali impermeabilizzanti MPM è stata un altro fattore chiave nella decisione. La resina poliureica, oltre a essere efficace contro le infiltrazioni, ha un impatto ambientale ridotto rispetto ad altre soluzioni, allineandosi con le moderne esigenze di costruzioni eco-compatibili. Per l'applicazione, MPM si è affidata come sempre a installatori certificati locali, garantendo così un lavoro impeccabile.
 
Le tecniche in cantiere per l'impermeabilizzazione in poliurea

Nel progetto di ristrutturazione del centro olimpico Pala FIJLKAM, l’applicazione di tecniche di impermeabilizzazione in resina ha segnato una svolta decisiva nella protezione di lunga durata della copertura. Il primo passo ha visto la rimozione della vecchia guaina, ormai usurata, e del tavolato in legno lamellare danneggiato dalle infiltrazioni. Queste azioni preliminari sono state fondamentali per preparare la superficie alla successiva applicazione dei nuovi materiali di rivestimento.
 
Il cuore tecnico dell'intervento si è concentrato sull'applicazione della membrana autoadesiva STARTEX CMBT, un composto in bitume modificato con speciali polimeri. Questa scelta non è stata casuale: STARTEX CMBT non solo protegge il tavolato durante le fasi di esecuzione, ma agisce distribuendo il campo delle sollecitazioni derivanti dalla struttura, un aspetto cruciale per prolungare la vita utile del rivestimento protettivo.
 
Il sistema resinoso ha previsto poi la posa della membrana in poliurea pura MPM STARFLEX HR-S, seguita dalla finitura personalizzata, completando così il ciclo applicativo. La poliurea di MPM, oltre a offrire una protezione di lunga durata, viene selezionate in molti progetti architettonici moderni per il suo basso impatto ambientale e per la sua capacità di contribuire all'ottenimento di crediti per la certificazione LEED. In particolare, la scelta della poliurea esente da solventi incontra l’impegno dei progettisti verso materiali eco-compatibili.
 
Questo approccio ha permesso di bilanciare il budget e la sostenibilità, offrendo una soluzione economicamente vantaggiosa a lungo termine. Infatti, la durabilità dei materiali scelti riduce la necessità di manutenzione frequente, un fattore che incide significativamente sui costi complessivi delle infrastrutture sportive.
 
Ed è così che materiali sostenibili ad alto rendimento hanno trasformato il Pala FIJLKAM in un modello di ristrutturazione efficiente e responsabile.
 
Il risultato di impermeabilizzare una copertura oltre il convenzionale

Al PalaPellicone di Ostia, dove gli atleti di judo, lotta libera, karate e arti marziali si preparano per le loro gare, l'architettura parla il linguaggio della forza e della disciplina. Inaugurato nel 1990, questo edificio è un tempio dello sport. Gli archi di sostegno, che ricordano le braccia tese di lottatori e pesisti, cercano un dialogo visivo con gli atleti. La copertura a vela del palazzetto, che evoca gli elmi dei Samurai, nel rendere omaggio alle arti marziali è diventata un simbolo delle tendenze di design per i palazzetti sportivi in Italia.
 
L'intervento di impermeabilizzazione in resina di MPM ha portato questa espressione artistica a un nuovo livello. La scelta della resina non è stata solo una decisione pratica, ma anche un gesto di rispetto verso l'identità visiva del palazzetto. Con la finitura poliuretanica  MPM POLISTAR E/P, la superficie ha arricchito la narrazione visiva della copertura. Ogni elemento, dalla scelta dei materiali alla loro applicazione, è stato pensato per esaltare le forme e le linee dell'edificio, creando un ambiente che ispira e motiva gli atleti.
 
Una volta completato il rivestimento della copertura, il Pala FIJLKAM diventa una testimonianza vivente di come gli spazi per lo sport possano essere trasformati in esperienze capaci di stimolare le sfide.
 
Il PalaPellicone è un capolavoro di coesione sociale e design sportivo

Il rinnovamento del Pala FIJLKAM, con il suo intervento di manutenzione della copertura, è stato possibile grazie al supporto del programma “SPORT E SALUTE”. Questa iniziativa, promossa da Sport e Salute S.p.A., una società pubblica italiana focalizzata sullo sviluppo dello sport, ha fornito un contributo fondamentale al progetto. Il loro impegno nel promuovere stili di vita più salutari si riflette nell'attenzione dedicata a migliorare e modernizzare le infrastrutture sportive.
 
Questo sostegno, migliorando le condizioni fisiche degli edifici, contribuisce a promuovere la salute e il benessere nella comunità, sottolineando il ruolo dello sport come elemento chiave nella vita quotidiana delle persone. Il progetto per la manutenzione della copertura del PalaPellicone non solo ha migliorato le condizioni di un luogo dedicato allo sport, ma ha anche rafforzato l'idea che spazi ben progettati e curati possano essere fulcri di salute, incontro e crescita sociale.
 
In questo contesto, il Pala FIJLKAM si afferma non solo come un punto di riferimento per gli atleti, ma anche come uno spazio che arricchisce la vita della comunità circostante. La sua trasformazione è un chiaro segnale di come investimenti mirati e ben pensati possano avere un impatto positivo ben più ampio, contribuendo a creare un tessuto sociale più coeso e vivace.

MPM - MATERIALI PROTETTIVI MILANO su Edilportale.com
 
Le più lette