Network
Pubblica i tuoi prodotti
Comunità Energetiche Rinnovabili, via alle richieste di incentivi

Comunità Energetiche Rinnovabili, via alle richieste di incentivi

Online i portali GSE per accedere a contributi destinati a CER, Configurazioni di Autoconsumo e impianti a fonti rinnovabili nei piccoli Comuni

Vedi Aggiornamento del 29/04/2024
Comunità Energetiche Rinnovabili e Autoconsumo, incentivi GSE - Foto: iftikharalam 123rf.com
Comunità Energetiche Rinnovabili e Autoconsumo, incentivi GSE - Foto: iftikharalam 123rf.com
di Rossella Calabrese
10/04/2024 - Sono online sul sito del Gestore dei Servizi Energetici (GSE) i portali per l’invio delle richieste dei contributi per le Comunità Energetiche Rinnovabili (CER), per le Configurazioni di Autoconsumo per la Condivisione dell’Energia Rinnovabile (CACER) e per gli impianti a fonti rinnovabili nei Comuni con meno di 5.000 abitanti.
 

CER e autoconsumo, via alle richieste di incentivo

Dall’8 aprile è possibile presentare, attraverso il sito del GSE, le richieste di incentivo per le Comunità Energetiche Rinnovabili e per gli impianti inseriti in configurazioni di autoconsumo.
 
Si tratta degli incentivi disciplinati dal DM 414 del 7 dicembre 2023 e dal Testo Integrato delle disposizioni per la regolazione dell’Autoconsumo Diffuso (TIAD) emanato dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (Arera).
 
Per le configurazioni con impianti a progetto, i referenti possono chiederne la verifica preliminare e accertarne l’ammissibilità al meccanismo per l’autoconsumo diffuso.
 
Per un supporto alla presentazione delle domande, il GSE mette a disposizione degli interessati la ‘Guida all’applicazione SPC’ e le ‘Guide Interattive’ all’utilizzo dei portali per richiedere gli incentivi.
 

Contributo impianti nei piccoli Comuni, il Bando

Per le spese sostenute per gli impianti a fonti rinnovabili, inclusi i potenziamenti, inseriti all’interno delle configurazioni di Comunità Energetica Rinnovabile o di Gruppo di autoconsumatori in Comuni con meno di 5.000 abitanti, il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha pubblicato l’Avviso per la richiesta dei contributi in conto capitale.
 
Il bando è finanziato dal PNRR con 2,2 miliardi di euro nell’ambito della Missione 2, Componente 2, Investimento 1.2.

Le richieste dovranno essere presentate dal soggetto Beneficiario in possesso dei requisiti previsti dalle Regole Operative allegate al DM 22 del 23 febbraio 2024 per via telematica, tramite il Portale del GSE che si chiuderà il 31 marzo 2025 alle ore 18:00, fatto salvo il preventivo esaurimento delle risorse disponibili.
 


CER e Autoconsumo, online il simulatore

Il GSE mette online uno strumento che consente a piccole e medie imprese, PA, Gruppi di Autoconsumatori, Comunità energetiche e Autoconsumatori individuali a distanza che intendano installare o utilizzare un impianto fotovoltaico, di ottenere informazioni dettagliate sui vantaggi derivanti dall’autoconsumo, effettuando simulazioni tecnico-economiche.
 
Il simulatore è disponibile sul Portale autoconsumo fotovoltaico del GSE. Nelle prossime settimane verranno, inoltre, messi a disposizione ulteriori strumenti di supporto per i consumatori finali e per le configurazioni con impianti alimentati da fonti rinnovabili diverse dal fotovoltaico.
 

MASE e GSE: “persone e territori protagonisti delle scelte energetiche e dello sviluppo delle rinnovabili”

“È il passo che attendevano tante imprese, amministrazioni e gruppi di cittadini. Ora parte, a tutti gli effetti, la svolta delle CER”. Così il ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, Gilberto Pichetto. “Con le CER, persone e territori diventano soggetti protagonisti delle scelte energetiche: il nostro decreto può aprire grandi opportunità di crescita sostenibile; specie nei piccoli comuni che fanno i conti con il delicato problema dello spopolamento, le Comunità Energetiche - ha concluso il ministro - rappresentano una risposta di sistema per un approvvigionamento sicuro e sostenibile”.
 
“Con le Comunità Energetiche rinnovabili si assiste a un nuovo modello di condivisione di energia elettrica che da fisica diventa virtuale e che favorisce la partecipazione dei consumatori al processo di sviluppo delle fonti rinnovabili” - ha detto l’Amministratore Delegato del GSE Vinicio Vigilante.
 
“Con l’apertura dei portali si arricchisce e si completa la cassetta degli attrezzi messi a disposizione dal GSE per lo sviluppo delle CER - ha aggiunto il Presidente del GSE Paolo Arrigoni, -. Le configurazioni di autoconsumo stimoleranno consumatori, famiglie, imprese e PA a diventare protagonisti della transizione energetica e ad un utilizzo più consapevole ed efficiente dell’energia”.
 
Le più lette